Categorie
Edizioni locali

Candidato Pd, ancora una fumata nera: la direzione slitta di 24 ore. Manca l’accordo


Il partito non riesce ad uscire dallo stallo che lo sta bloccando da mesi. L'uscita di Biffoni che ha fatto il nome di Faggi ha sparigliato le carte. Torna in corsa anche Ilaria Bugetti


Claudio Vannacci


Ancora una fumata nera dal palazzo di via Carraia che ospita la federazione provinciale del Pd di Prato. L’attesa direzione convocata per stasera alle 21, e che doveva servire ad annunciare il nome del candidato sindaco, slitta a domani. Stesso luogo, stessa ora, le 21. Ma basteranno altre 24 ore per trovare la quadra attorno a un nome tra tutte le anime del partito? E soprattutto, sarà possibile trovare finalmente un momento di unità e superare lo stallo che ormai dura da mesi? Che il clima non fosse dei migliori si era già capito a inizio pomeriggio, quando era stata annullata la riunione della segreteria. L’annullamento anche della direzione è stata la conferma.
A questo punto tutto può succedere anche a costo di apparire sempre di più come “la novella dello stento” agli occhi della città. Dopo il passo indietro di Ilaria Santi, a bloccare l’ascesa tattica del segretario provinciale Marco Biagioni, è stata ieri sera l‘uscita a sorpresa su Notizie di Prato del sindaco Matteo Biffoni che per la prima volta ha indicato un nome, quello del suo vicesindaco Simone Faggi. Con questa mossa Biffoni ha ripreso il controllo della trattativa e ha sparigliato le carte. La nuova contrapposizione con Biagioni, potrebbe favorire un terzo nome, quello della consigliera regionale Ilaria Bugetti ma al momento l’accordo è lontano. Anche perché Bugetti fino adesso ha evitato di uscire allo scoperto e di proporsi in prima persona per la candidatura, aspettando invece che siano le altre anime del partito ad andare da lei.
Adesso tutto rimandato a domani. Ma intanto siamo già a metà marzo e la data indicata agli stati generali di gennaio dal segretario Biagioni – “avremo il candidato entro fine febbraio” – è sempre più lontana.

In questo scenario chi invece continua a predicare ottimismo è Diego Blasi, portavoce del Pd toscano: “Uno spostamento della direzione a domani fisiologico per favorire un allargamento della coalizione – dice -. Il segretario Marco Biagioni sta portando avanti con tenacia operazioni politiche che fino a pochi giorni fa erano impensabili, con grande sforzo unitario”. Evidente il riferimento ad un possibile accordo con i 5 Stelle.
“Sul fronte del candidato leggiamo invece sui giornali tanti retroscena – continua Blasi – ma noi siamo molto tranquilli. In direzione ci sarà un nome unitario e fortissimo, conosciuto dalla città e che sarà la bandiera di un processo politico più esteso che valorizzerà e darà continuità al grande lavoro di questi dieci anni e sarà capace di innovare”.

Edizioni locali: Prato

CONSIGLIATI

logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia