Categorie
Edizioni locali

Il Tavolo di distretto “sposa” il progetto di reindustrializzazione, ma l’incontro a Roma slitta a ottobre


Redazione


Alla fine ha prevalso la linea suggerita dagli industriali e Prato si presenterà all’incontro con il Governo (slittato però di una ventina di giorni) con un progetto forte e condiviso: quello della reindustrializzazione, in modo da sfruttare le risorse rese disponibili dalla legge 99 approvata a luglio. Era stato il comitato di presidenza della Uip, durante la riunione di venerdì scorso, a lanciare l’idea di un’idea forte da portare al tavolo con il ministero e oggi pomeriggio, durante la riunione del Tavolo di distretto, Provincia, Comuni, a partire da quello di Prato, forze economiche e sindacati hanno deciso di giocare la partita di riconoscimento – da parte del Governo – dello stato di crisi con l’obiettivo di finanziare un progetto di reindustrializzazione. La decisione è stata presa  nel corso della riunione del Tavolo di distretto coordinato dal presidente Lamberto Gestri a cui hanno partecipato il sindaco di Prato Roberto Cenni, quelli di Montemurlo e Vernio, Mauro Lorenzini e Paolo Cecconi, Giovanni Nenciarini per la Camera di commercio, il presidente dell’Unione industriale Riccardo Marini, il presidente di Cna, Anselmo Potenza, il direttore di Confartigianato, Galli, Manuele Marigolli, Stefano Bellandi e Angelo Colombo per Cgil, Cisl e Uil con il direttore di Confesercenti, Aldo Lorenzi e Daniele Spada per l’Unione commercianti. Sono intervenuti anche gli assessori Edoardo Nesi e Stefano Arrighini per la Provincia, e Roberto Caverni per il Comune di Prato. Per Poggio a Caiano. era presente l’assessore allo Sviluppo economico. Alessandra Cicali.Intanto è stato rinviato dallo stesso ministero dello Sviluppo economico l’incontro programmato per domani pomeriggio perché non sarebbe stata garantita la presenza della componente politica del Governo. Già fissata la data del nuovo incontro (la convocazione è arrivata ieri) per giovedì primo ottobre, alle 15. Sarà dunque un confronto politico e non solo tecnico come sarebbe stato quello previsto per domani.La scelta, dunque, è quella di inserirsi negli spiragli aperti dalla nuova legge con l’articolo 2 e definire con il Governo un accordo di programma su un progetto di reindustrializzazione che porti risorse a Prato. Per conquistare l’obiettivo già domani pomeriggio, in Provincia, si riunisce un gruppo tecnico con lo scopo di mettere nero su bianco la situazione del distretto in maniera approfondita. C’è da fare una fotografia del distretto che evidenzi i pesanti dati della perdita di imprese e di posti di lavoro. Insomma i pratesi devono indicare i parametri che meglio rappresentano una crisi vera e pesantissima. Convocato anche un gruppo di lavoro “politico” che si occuperà di organizzare le strategie e i progetti – già in larga parte emersi – da sottoporre a Regione e Governo. In programma a breve anche un incontro bipartisan con i parlamentari Giacomelli, Lulli e Mazzoni.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia