Categorie
Edizioni locali

Confartigianato al voto con nuove regole e con la voglia di coinvolgere il mondo artigiano pratese


Redazione


Si apre ufficialmente la fase elettorale per Confartigianato Prato, chiamata a rinnovare i suoi vertici. E mai come quest’anno l’appuntamento si annuncia delicato ed eccezionale al tempo stesso. Per la vita di un’associazione quello del rinnovo degli organismi è considerato l’appuntamento più importante; quello di quest’anno per Confartigianato Imprese Prato è però considerato un evento “straordinario”. Da una parte ci sono i numeri del coinvolgimento che indicano che la più grande associazione economica della provincia di Prato chiamerà a raccolta 4.500 soci per tracciare le linee di impegno per i prossimi quattro anni e su quelle eleggere i propri organismi. Dall’altra un nuovo meccanismo di partecipazione che vorrà privilegiare il coinvolgimento diretto degli imprenditori, l’elaborazione dei progetti, la discussione e l’assunzione delle responsabilità.“Nelle prossime settimane si decideranno le sorti e il futuro della nostra associazione – spiega Luca Giusti, presidente di Confartigianato Imprese Prato -. In un momento così difficile, coloro che si candideranno per rappresentare le varie categorie per i prossimi quattro anni si assumeranno una responsabilità non indifferente”. Ed è sulla necessità di questo grande senso di responsabilità che Giusti vuole portare l’attenzione degli imprenditori pratesi: “C’è bisogno del contributo di tutti coloro che credono nel valore dell’associazionismo – dice – ma anche in quello della partecipazione. Perciò l’associazione deve rappresentare chi vuole essere rappresentato”.Grazie ad una serie di modifiche introdotte nello statuto dell’Associazione, dopo sessant’anni sono cambiate le regole di partecipazione al voto degli imprenditori. Non più urne aperte per una settimana per far votare liste predisposte, ma assemblee elettive dove ognuno può candidare e farsi candidare in base a programmi e impegni diretti. “Si tratta di modifiche che vanno incontro all’esigenza primaria di rappresentare al meglio le categorie economiche – spiega Luca Galli, direttore generale di Confartigianato Imprese Prato -. Le assemblee elettive offriranno infatti l’opportunità ai soci elettori di conoscere personalmente i candidati delle proprie categorie, ascoltarne le idee e i programmi.Si comincia il 21 settembre con l’assemblea delle tessiture in conto terzi, per finire il 13 ottobre con l’abbigliamento, la carpenteria e i serramenti; nel mezzo 53 assemblee di cui 42 dedicate alle associazioni dei mestieri, 9 ai coordinamenti territoriali e 2 ai gruppi Donne e Giovani. Coinvolgendo ben 4.500 imprenditori di cui 3.500 artigiani, ben il 32% dell’intera categoria provinciale.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia