Categorie
Edizioni locali

Ritratti come in una pittura i detenuti de La Dogaia. Una mostra fotografica firmata Andrea Abati


Frutto di un laboratorio nella casa circondariale, Riscatti è un performance visiva dall'anima controversa promossa dall'amministrazione comunale. Oggi l'inaugurazione


Redazione


Una mostra dove i detenuti si immedesimano in un personaggio protagonista di un dipinto da loro scelto e realizzata grazie agli scatti di Andrea Abati fotografo pratese che ha al suo attivo numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero. È questa l'anima controversa ma vera di Riscatti, performance visiva promossa dagli dagli assessorati alla Cultura, all’Istruzione Pubblica e alle Politiche sociali del Comune di Prato e che sarà inaugurata oggi ,venerdì 24 ottobre alle 17 nello spazio espositivo di via Firenzuola. La mostra fotografica è il punto di arrivo di un percorso che Abati ha portato avanti con i detenuti della casa circondariale La Dogaia durante l’attività didattica del centro provinciale Istruzione adulti di Prato. Nel corso del laboratorio sono state selezionate alcune opere di pittori appartenenti ad un periodo che va dal XV al XIX secolo, che sono diventate la base per un serio gioco di interpretazione e sostituzione. Ne è nato un lavoro a più mani dove i detenuti  si ritraggono nella stessa posa e con la stessa luce usata per protagonista del quadro.

Da un punto di vista della realizzazione, il lavoro che richiede tempo e perizia tecnica, va in controtendenza ad un mondo di selfies e scatti veloci che immortalano  persone e luoghi quasi sempre tenendo conto dell'immediato, senza nessuna attenzione alla composizione e alla ripresa. Anche la scelta della forma espressiva del ritratto non è casuale: il ritratto è spesso  manifestazione dei propri pensieri e specchio privilegiato di sentimenti individuali e collettivi. Fare un ritratto o farci un ritratto svela il nostro modo di guardare agli altri e a se stessi, mettendo in gioco la sensibilità e la cultura di chi lo realizza.
L’esposizione, curata da Chiara Ruperti e organizzata da Dryphoto arte contemporanea, resterà aperta a ingresso libero fino al 15 novembre dal mercoledì alla domenica con orario 16-19.

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia