Categorie
Edizioni locali

Tecnico tessile picchiato e bruciato, investigatori a caccia del movente: si segue la pista patrimoniale


Potrebbero esserci questioni economiche dietro l'omicidio di Alessio Cini, il pratese ucciso davanti alla villetta in cui abitava, nella zona della Ferruccia, ad Agliana. La sua vita è stata passata al setaccio: unico motivo di preoccupazione, la casa all'asta. Cini era molto conosciuto: in passato era stato presidente del circolo Arci Rossi e candidato alle amministrative con la lista 'La sinsitra per Prato viva'


Redazione


Potrebbero esserci questioni economiche dietro l'omicidio di Alessio Cini, il 57enne pratese picchiato e poi bruciato all'esterno della villetta nella quale abitava con la figlia adolescente, nella zona di Ponte dei Baldi, alla Ferruccia di Agliana. Dopo aver ricostruito la dinamica dell'omicidio attraverso l'autopsia, la procura è a caccia del movente: sono diverse le piste battute ma a prevalere sembra quella dei soldi, anzi, per la precisione, quella patrimoniale. La villetta nella quale abitava il tecnico tessile, che lavorava alla Microtex di Prato, era andata all'asta in seguito a difficoltà economiche ed è questo, pare, l'unico motivo di preoccupazione che aveva Alessio Cini. L'omicidio viene collocato nelle primissime ore dell'8 gennaio. La vittima indossava una tuta e si stava preparando ad andare al lavoro quando è stato aggredito alle spalle. L'esame autoptico ha rilevato una ferita estesa e profonda alla nuca inferta con un oggetto contundente e sarebbe stato questo il colpo che ha determinato la morte. L'assassino si è poi accanito con calci e colpi sul corpo ormai inerme: botte assestate con violenza tale da procurare la frattura del torace. Infine il fuoco: il cadavere cosparso con liquido infiammabile e vane, fino ad ora, sono state le ricerche dell'innesco. Particolare, questo, emerso immediatamente dopo l'arrivo dei carabinieri tanto che il fascicolo è stato fin da subito aperto per omicidio. Omicidio premeditato: chi ha ucciso Cini si è preoccupato di avere a disposizione il necessario per appiccare le fiamme.
La vita del tecnico tessile è stata passata al setaccio e non sono emerse ombre: nessun precedente, nessuna denuncia, nessun problema che possa generare sospetti collegamenti con l'omicidio. Cini, da tempo separato dalla moglie, era originario di Sant'Ippolito e mai aveva smesso di frequentare i 'suoi' posti. Al circolo Arci Rossi, di cui era stato anche presidente, lo avevano visto l'ultima volta domenica, il giorno prima dell'omicidio. Chi lo conosce bene dice che era tranquillo, uguale a tutte le altre volte. Era conosciuto Alessio Cini: stimato tecnico tessile, per qualche tempo anima del circolo, una passione politica che nel 2004 lo aveva portato a candidarsi alle amministrative nella lista 'La sinistra per Prato viva'. Un uomo perbene: queste le parole più ricorrenti sul suo conto. Eppure qualcuno si è accanito contro di lui, qualcuno che ha covato rabbia e rancore al punto di sorprenderlo alle spalle, tramortirlo con un colpo alla testa, massacrarlo di calci e botte quando era ormai indifeso e poi bruciarlo. L'assassino conosceva bene Alessio Cini, conosceva bene le sue abitudini e sapeva che la mattina presto usciva di casa e ha aspettato che anche l'altra mattina uscisse. Oppure può essere andata in un altro modo: la vittima è stata chiamata ed è uscita tranquillamente andando incontro a qualcuno di cui non aveva paura.

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia