Categorie
Edizioni locali

Scoperto falso medico cinese, sequestrate centinaia di farmaci nel suo ambulatorio abusivo: ogni visita costava da 5 a 15 euro


Redazione


Aveva trasformato la sua casa in un vero e proprio ambulatorio, con tanto di sala attrezzata per fare le flebo. Ma ieri pomeriggio l’attività di un sedicente medico cinese è stata interrotta dall’irruzione fatta dagli agenti della Squadra operativa della polizia amministrativa. I poliziotti hanno così smascherato un 34enne, regolare in Italia, che ha detto di essere laureato in medicina ma senza riuscire a produrre nessun documento che lo attestasse. Nella casa sono state sequestrate centinaia di confezioni di svariati medicinali, parte italiani parte cinesi, questi ultimi, tra l’altro, illegali in Italia. Sequestrate anche numerose bocce di soluzioni per fleboclisi oltre ad aghi per l’agopuntura. L’ambulatorio abusiva si trovava in una palazzina di via Toscana, al Macrolotto. Lì i poliziotti sono arrivati partendo da alcuni esposti presentati da cittadini italiani che lamentavano un insolito via vai di persone da quello stabile. Le indagini, poi, hanno permesso ai poliziotti guidati dal dirigente Giorgio Grassi di intercettare alcuni dei clienti del falso medico, che hanno ammesso di rivolgersi a lui per prestazioni e consulti che venivano a costare dai 5 ai 15 euro, naturalmente il tutto a nero.Adesso le indagini sono tese ad accertare la natura dei farmaci cinesi sequestrati. Si stanno facendo tradurre le indicazioni sulle confezioni e analizzare i contenuti. A prima vista, confrontando anche i medicinali italiani sequestrati nell’ambulatorio, sembrerebbero essere tutti farmaci comuni: dagli antipiretici agli antibiotici e antidolorifici. Su questo tema, però, dopo le morti sospetti di giovani operai cinesi, l’attenzione degli inquirenti è molto forte. La procura, infatti, ha ipotizzato il possibile ricorso ad una sorta di doping lavorativo, con anfetamine e altre droghe in grado di far meglio sopportare la fatica. Da qui l’attenzione con cui gli investigatori intendono vagliare l’ingente materiale sequestrato al falso medico, che è stato denunciato per il reato di esercizio abusivo della professione medica.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia