Categorie
Edizioni locali

Regionali, Modica lancia un appello a Prato: ‘le primarie vi daranno voce, sostenete la mia candidatura’


Ieri sera l'ex rettore dell'università di Pisa ha fatto tappa a Prato per presentare il suo programma e raccogliere le novemila firme necessarie a ottenere le primarie Pd contro il governatore uscente Enrico Rossi


Redazione


'Abbiamo bisogno della Toscana dei sindaci dove ogni comunità possa esprimersi, e non del sindaco della Toscana'. L'attacco, velato, ė al governatore toscano Enrico Rossi accusato di eccessivo autoritarismo e di aver trasformato i cittadini in sudditi. Il folto pubblico che ieri sera nella sala ovale della Provincia ha partecipato all'incontro con Luciano Modica, ha più volte applaudito l'ex rettore dell'Università di Pisa che sta guidando la mission impossible per ottenere dal Pd le primarie per la scelta del candidato alla Presidenza della Regione contro il governatore uscente Enrico Rossi. Non è solo. Con lui c'è l'area civatiana, ma ci vogliono ben novemila firme degli iscritti (pari al 15% degli iscritti del 2013 e non del 2014 come e' avvenuto in altre regioni). C'è tempo fino al primo febbraio. Un ostacolo altissimo da superare perché ad oggi che i tesserati sono scesi drasticamente, rappresentano un terzo degli iscritti toscani. Modica sembra comunque fiducioso e nonostante sia un matematico non è ossessionato dai numeri bensì dalla necessità di riscoprire il confronto dentro il partito: 'da tempo in questo partito ci sono dei muri che impediscono il dibattito democratico. Sto cercando di buttarli giù. All'inizio non è stato facile, ma ora vedo una grande risposta sopratutto tra i cittadini. Molti mi attribuiscono grande coraggio per questa scelta, ma io non mi sento tale n'è un Don Chisciotte contro i mulini a vento. Io penso solo di essere particolarmente democratico e prima di tutto democrazia e' parlare. L'obiettivo di queste primarie, al di la di chi sarà il candidato, e' dare una speranza a chi firmerà e riaprire il confronto. Ho aspettato il Pd per anni e sto offrendo al Pd un'occasione di crescita'. Il confronto ci sarà solo se ci saranno le primarie perché ad oggi Enrico Rossi non ha accettato alcun confronto: 'da giorni sollecito a Rossi un confronto e invece neanche mi nomina. Lui e il segretario Pd Parrini si sono chiusi nel silenzio ma fanno un cattivo affare a loro e al Pd. Conosco Rossi da venti anni e penso che da giovane amministratore abbia fatto cose splendide. Conoscendolo sta scalpitando per incrociare le armi con me. Ignorarmi e' contro il suo carattere e il suo benessere'.

Tra il pubblico c'erano alcuni esponenti del comitato contro l'ampliamento dell'aeroporto di Peretola. Per loro ampie rassicurazioni: 'ci sono altre soluzioni per potenziare le infrastrutture toscane – prosegue Modica – pensiamo all'occasione persa con il collegamento ferroviario tra lo scalo di Pisa e quello di Firenze, facilmente realizzabile. Io penso che se il progetto del nuovo Vespucci non fa l'interesse della Toscana abbiamo tutto il diritto di bloccare l'opera'. Bocciatura sonora per la sanità sia sul fronte della creazione di tre uniche Asl universitarie perché 'non risponde all'idea di una sanità che risponde ai bisogni di tutti i cittadini', sia dei ticket altissimi che 'di fatto hanno agevolato la sanità privata'. Non manca una stilettata a Rossi: 'La società della salute e' il suo peggior fallimento. Da 16 anni gestisce la sanità toscana, prima da assessore poi da governatore. Vi sembra possibile?'. La platea regala un altro applauso sulla questione alleanze: 'Avvicinarsi al Nuovo Centrodestra mi sembra un tradimento dell'elettorato di centrosinistra. Io ho espresso interesse per Sel, ma il discrimine e' essere d'accordo su cosa fare. A sinistra sono disposto a parlare con chiunque. No ad accordi fatti a tavolino e penso che in certe coalizioni abbiamo già dato. E non condivido neanche chi si sente autosufficiente perché nessuno lo è.' Prato e' terra ostile al governatore Rossi a causa dell'aeroporto, del nuovo ospedale e della questione cinese. Di conseguenza può essere fertile per Modica. Da qui l'appello ai tesserati 2013 pratesi affinché firmino il sostegno alla sua candidatura: 'chiedo di darmi e darvi le primarie per avere la possibilità di avere voce. Non per promuovere me stesso ma per esercitare uno strumento della democrazia. Prato è capace di contare nel futuro della Regione e il primo atto del domani è' firmare la mia candidatura'.

                                                                                                                                                                     E.B.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia