Categorie
Edizioni locali

Prostituzione in piazza Mercatale, a otto anni dal blitz il processo è ancora lontano dalla fine


Nuova udienza per gli ultimi nove imputati accusati di aver reclutato le donne e gestito la loro attività in abitazioni della zona prese in affitto tramite prestanomi. L'inchiesta, denominata 'Piazza pulita', mise nei guai decine di persone, compresi i proprietari delle case che già anni addietro sono stati prosciolti perché la loro consapevolezza non è mai stata provata


Redazione


Del grosso giro di prostituzione in piazza Mercatale e dintorni se ne parla ormai solo in tribunale dove, a distanza di otto anni esatti (24 novembre 2015) dal blitz che portò a decine di denunce e perquisizioni, è ancora pendente il processo a nove cinesi accusati di aver reclutato le connazionali e aver gestito la loro attività all'interno di appartamenti presi in affitto nella zona. La fase istruttoria del processo ordinario è ancora aperta e stamani è stata celebrata un'altra udienza nel corso della quale sono stati ascoltati gli investigatori che, coordinati dall'allora sostituto Antonio Sangermano (oggi capo del Dipartimento di giustizia minorile al ministero) e dal sostituto Laura Canovai (oggi procuratore facente funzione), smantellarono l'imponente 'traffico' di donne e clienti e ricostruirono la mappa delle abitazioni trasformate in alcove, mettendo nei guai anche i proprietari.
'Piazza pulita' il nome dell'inchiesta che fece sì molto rumore – 38 persone denunciate, 16 delle quali italiane e tra loro 8 proprietari di case date in affitto e 6 che gestivano le inserzioni pubblicitarie, 8 appartamenti sequestrati – ma che, alla fine, ripulì la zona per un tempo limitato perché la stessa, identica situazione cominciò a manifestarsi nuovamente dopo un paio di mesi.
“L'organizzazione che gestiva il giro di prostituzione – la testimonianza di uno dei trecento finanzieri che presero parte al blitz – faceva arrivare le ragazze dalla Cina e le avviava alla prostituzione non solo a Prato ma anche a Rovigo, Roma, Monza e in altre città. Le donne, tutte clandestine, venivano sistemate nelle abitazioni usate per ricevere i clienti adescati in piazza e per il posto letto pagavano una quota ai connazionali”.
Diversi gli appartamenti che furono individuati nel corso delle indagini, tutti nelle immediate vicinanze di piazza Mercatale: via Sant'Antonio, via del Carmine, via San Silvestro. Le donne prima abbordavano il cliente in piazza, poi, dopo aver concordato prezzo e prestazione, lo portavano a casa.
Le indagini si concentrarono anche sui proprietari delle abitazioni e fecero emergere che i contratti di affitto erano intestati quasi sempre a prestanomi. Ma i proprietari sapevano? Sì secondo l'accusa, mentre per il tribunale tale circostanza non è stata provata tanto che in sede di udienza preliminare ci furono diversi proscioglimenti, oltre a patteggiamenti e riti abbreviati. “Scoprimmo che un'abitazione in via del Carmine – la testimonianza del finanziere – era di proprietà di un italiano che in quel periodo era rinchiuso nel carcere della Dogaia, e che a concludere il contratto di affitto erano stati i suoi familiari senza però averne titolo”.
Un'inchiesta lunga qualche mese con intercettazioni telefoniche e pedinamenti, oltre che il controllo e l'identificazione di diversi uomini (fermati nei pressi degli appartamenti, dopo gli incontri con le prostitute) le cui dichiarazioni consegnavano via via agli inquirenti nuovi tasselli.
Per un periodo l'operazione pulizia funzionò, sortì i suoi effetti. Per un periodo. Breve.

nadia tarantino
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia