Categorie
Edizioni locali

Profughi, scoppia la rivolta in Santa Caterina. Sul posto polizia, carabinieri e municipale


E' successo attorno alle 12 di oggi nella struttura di via San Vicenzo-piazza San Domenico. Alcuni richiedenti asilo stanno protestando per essere stati buttati fuori dalla struttura a causa della loro mancata frequenza ai corsi d'italiano


Redazione


Momenti di tensione nella tarda mattinata di oggi, 3 luglio, nella struttura di accoglienza profughi Santa Caterina in piazza San Domenico. A scatenare la protesta, che ha coinvolto una trentina di profughi, l’espulsione di un compagno che non ha frequentato in modo costante i corsi d’italiano.
Sul posto sono sopraggiunti polizia, carabinieri e municipale.

“Nelle ultime settimane in tutte le strutture gestite da Coop 22 della Fondazione Santa Rita – spiegano alcuni manifestanti – sono stati buttati fuori oltre 40 persone senza una giusta motivazione. Noi frequentiamo regolarmente la scuola, eppure ci buttano per strada senza documenti, senza cibo, senza un posto dove dormire. Non è giusto, non abbiamo fatto niente, siamo venuti in Italia per cercare di migliorare la nostra vita, non per peggiorarla”. La rabbia è cresciuta progressivamente con un gruppo di profughi fuori dalla struttura e altri all’interno, che protestavano affacciati alle finestre contro gli operatori della struttura. Insulti anche per la polizia e i carabinieri che sono intervenuti sul posto. 
“Ci sono delle regole – ha spiegato la responsabile accoglienza Coop 22 Nicoletta Ulivi – e una di queste è frequentare la scuola in modo regolare è ammesso il 30% delle assenza, noi inviamo i dati alla Prefettura che poi fa le sue considerazioni e poi la Polizia esegue il provvedimento. Nelle scorse settimane dalle nostre strutture sono state espulse trenta persone, ne sono arrivate tante e siamo state obbligate ad accogliere ”. Negli ultimi giorni, come ha anticipato Notizie di Prato venerdì scorso (LEGGI) i controlli sono particolarmente rigidi vista la penuria di posti a disposizione sul territorio provinciale.  In sostanza, chi non rispetta le regole deve lasciare la struttura che così può accogliere i nuovi arrivi. Le strutture presenti nel territorio provinciale sono al completo. Quella di piazza San Domenico accoglie oltre un centinaio di persone, oltre il previsto come ha ammesso la stessa Ulvi e come denunciato daglistessi profughi che mostrano alle telecamere una stanza con numerosi letti a castello. "Siamo in 20 in una stanza piccola".

Tensioni anche fra i commercianti di piazza San Domenico, una zona già provata dal degrado. “Hanno la meglio su di noi – spiegano – che siano profughi o spacciatori. Da due anni viviamo questo disagio: loro aumentano e di conseguenza anche i nostri problemi”. Non solo in via San Vincenzo, ma anche in via Roma è iniziato un giro di vite per chi non rispetta le regole. “Sono stato buttato fuori – racconta un ragazzo del Gana – mi hanno dato il mio zaino e due merendine, ma non mi hanno spiegato il motivo della decisione Questa notte dormo su una panchina ma sicuramente mi ferma la polizia mi chiede i documenti che non ho”. La Prefettura ora dovrà anche prendere una decisione sui provvedimenti da adottare contro chi ha partecipato alla rivolta.

Attorno alle ore 14 la protesta è rientrata e i manifestanti si sono allontnati dalla struttura e da piazza San Domenico. Ora si attende la decisione della prefettura sugli ospiti che hanno partecipato alla rivolta.
alessandra agrati 
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia