Categorie
Edizioni locali

Primo giorno del presidio della polizia municipale in via Cironi, ma i sindacati storcono il naso: “Senza le altre forze dell’ordine è inutile”


Tutti i giorni dalle 10.30 alle 20.30 saranno presenti due agenti di piazza dei Macelli per presidiare il "triangolo del degrado". I sindacati chiedono un incontro urgente al sindaco Biffoni. Iorio (Cgil): "Siamo contrari ma vogliamo approfondire. Nel merito la nostra posizione è uguale a quella assunta nel 2013, ma ci sono delle differenze rispetto ad allora"


Redazione


Primo giorno di presidio in via Cironi, oggi, per la Polizia Municipale di Prato. Giovedì la decisione presa in Prefettura dal comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica (LEGGI L'ARTICOLO), oggi il via all'intervento. D'ora in avanti, tutti i giorni, dalle 10.30 e fino alle 20.30, due agenti di piazza dei Macelli stazioneranno, sia a piedi che con auto munita di cella di sicurezza, in questa tormentata strada con particolare attenzione all'incrocio con via San Giorgio, via Santa Margherita e Canto alle Tre Gore. Rispetto al presidio partito nel maggio del 2013 per volontà dell'allora assessore Milone, l'orario è molto più ampio perchè prende il via dalla mattina, ed è coperto da tre turni.

Stamani la presenza dei due agenti ha attirato l'attenzione dei passanti. Qualcuno sembra approvare, per altri è tutto inutile. Un giudizio quest'ultimo sostenuto anche dai sindacati che proprio come avvenne nel 2013, bocciano la scelta fatta dall'amministrazione comunale. Con uno distinguo: le modalità di informazione e coinvolgimento rispetto al passato sono state diverse. In ogni caso, ieri sera, le tre sigle sindacali hanno chiesto un incontro urgente al sindaco Biffoni per capire meglio l'organizzazione del presidio e il coinvolgimento delle altre forze dell'ordine. Non c'è ancora una data precisa ma l'agenda del primo cittadino dovrebbe trovare spazio per la prossima settimana.
"Nel merito, il nostro giudizio è negativo – spiega Giovanni Iorio, numero uno della Funzione Pubblica della Cgil – ma notiamo la diversa impostazione. Stavolta c'è stata un'informazione corretta e non ci siamo trovati davanti una giunta che impone senza ascoltare, a scopo di propaganda. Inoltre ci viene detto che è stato il prefetto a richiedere il servizio. Ecco vogliamo capire il tenore dell'intervento. Non siamo d'accordo ma vogliamo approfondire per capire se ci sono condizioni diverse da quelle applicate nel maggio del 2013. Se la polizia municipale è da sola e non ci sono ne polizia ne carabinieri, non solo non serve a nulla ma espone gli agenti. E' un sacrificio inutile di personale che dovrebbe essere adibito ad altro".  
E.B.

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia