Categorie
Edizioni locali

Muro crollato, via Lorenzo il Magnifico riapre tra una settimana. Nuovo sopralluogo dei carabinieri


La messa in sicurezza del tratto crollato lunedì scorso richiederà almeno altri 7 giorni di lavoro. Per venire incontro alle esigenze dei commercianti e dei residenti sono stati ricavati 20 posti auto lungo via Pratese


Redazione


Via Lorenzo il Magnifico non riaprirà prima di sabato 18 marzo. I lavori di messa in sicurezza del tratto di mura medicee crollato lunedì 6 marzo, infatti, termineranno tra una settimana. E' quanto comunica il Comune di Poggio a Caiano che per venire incontro alle esigenze dei commercianti e dei residenti, ha approntato una nuova zona per il parcheggio delle auto su via Pratese, lato Scuderie Medicee. Si tratta di oltre 20 posti auto.
Inoltre da oggi, sabato 11 marzo, è possibile entrare in via Lorenzo il Magnifico nell’area antistante alle Scuderie per consentire il carico e scarico. La sosta non potrà durare più di 30 minuti. In quest’area dovranno anche essere conferiti i rifiuti secondo il calendario del porta a porta in modo da consentire la raccolta del materiale da parte di Asm. Quanto alla viabilità, la polizia municipale presidierà nelle ore di maggior traffico l’incrocio fra via Vittorio Emanuele II e via Cioppi per rendere più scorrevole la viabilità proveniente da Firenze.
Sul fronte delle indagini, stamani nuovo sopralluogo dei carabinieri di Poggio a Caiano al cantiere di messa in sicurezza del muro. Presenti il direttore del Polo museale fiorentino, Stefano Casciu, e il responsabile dell'intervento, l'architetto Veloci. I carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore di Prato Laura Canovai, stanno acquisendo documenti e testimonianze sul sistema idraulico del giardino della Villa medicea e sui lavori di restauro compiuti o richiesti per la cinta muraria. Da valutare anche l'eventuale influenza che il dismesso acquedotto mediceo possa avere avuto nel sistema di regimazione delle acquee in questa porzione di terrapieno. 
Al momento il fascicolo aperto per crollo colposo, non ha indagati. 
Tra gli interventi attuati negli ultimi giorni ci sono l'eliminazione delle parti pericolanti del muro rimasto in piedi, la potatura del grande leccio per evitarne la caduta e il convogliamento delle acque che continuano a uscire dal terrapieno in un tubo di gomma che è stato sistemato al centro del tratto crollato. Nei prossimi giorni – si lavorerà anche domani – sarà creata una barriera con dei tronchi in legno coperti da un telone per bloccare eventuali valanghe di fango. I due tratti di mura, poi, saranno "fermati" da tiranti. Tutto questo in modo da poter tornare a percorrere la strada senza pericoli e in attesa della ricostruzione del muro.
Quanto al divieto di sosta e di fermata lungo tutto la cinta muraria del complesso di Villa Ambra, si profilano tempi lunghi per la revoca. Si pensi ad esempio, al parcheggio lungo via Cancellieri. Il Comune ha chiesto alla Soprintendenza una perizia tecnica sulla stabilità e sul rischio crollo. Chi si prenderà la responsabilità di affermare che non cadrà neanche una pietra?
E.B.
 
Edizioni locali: Comuni Medicei
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia