Categorie
Edizioni locali

Indagando su un furgone pieno di scarti tessili, la Municipale scopre una ditta “fantasma”


Il titolare aveva la licenza per un centro massaggi ma aveva impiantato un'azienda di confezioni che smaltiva illegalmente i rifiuti: sequestrati i locali oltre al mezzo utilizzato per disfarsi dei sacchi neri


Redazione


Una ditta di confezioni fantasma è stata scoperta dalla polizia municipale nell'ambito delle indagini che hanno fatto seguito al sequestro di un furgone utilizzato per lo smaltimento abusivo dei rifiuti. Nel giro di 24 ore gli agenti sono risaliti all'azienda che aveva prodotto i rifiuti e hanno scoperto che era completamente sconosciuta. E' scattato così anche il sequestro della ditta
Le operazioni sono iniziate nel pomeriggio di ieri giovedì 2 marzo, quando, in via Montalese, una pattuglia della sezione Investigativa della Municipale ha notato che sacchi di rifiuti venivano caricati su un furgone che si allontanava velocemente. Chiesto il supporto di una pattuglia della Territoriale Esterna, gli agenti procedevano al controllo del veicolo risultato di proprietà di un cittadino marocchino di 34 anni, residente a Pistoia, non autorizzato al trasporto dei rifiuti che aveva stipato nel vano carico, fino ad un totale di 10 tonnellate. Sia lui che il passeggero, anche lui marocchino di 33 anni, sono stati quindi denunciati per trasporto illecito di rifiuti ed il veicolo è stato posto sotto sequestro e affidato alla depositeria comunale.
Questa mattina sono proseguiti gli accertamenti per individuare con esattezza la ditta produttrice dei rifiuti e così facendo gli agenti dell’Investigativa hanno scoperto una azienda fantasma che operava in due fondi affittati per altri scopi. L’affittuario, un cittadino cinese di 36 anni, è stato a sua volta denunciato per lo smaltimento illecito dei rifiuti. Inoltre sono stati sottoposti a sequestro entrambi i fondi nella sua disponibilità per violazioni di carattere edilizia e di sicurezza sui luoghi di lavoro. 
Nei locali rinvenuti altri 10 metri cubi di rifiuti in attesa di smaltimento. Stante che la ditta è risultata completamente abusiva (il “titolare” aveva una precedente attività come centro massaggi), proseguiranno gli accertamenti in materia di evasione fiscale.
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia