Categorie
Edizioni locali

Grosso incendio in Calvana: le fiamme sulle pendici del Poggio Castiglioni. Rogo domato in serata


L'allarme è scattato nel primo pomeriggio di oggi quando si è alzata una densa colonna di fumo visibile anche da lontano. Sul posto al lavoro dodici squadre dei vigili del fuoco e del dispositivo Aib della Regione con tre elicotteri. In serata spente le fiamme


Redazione


Vasto incendio in Calvana, tra la cementizia e il Poggio Castiglioni, subito alle spalle dell'abitato di Le Macine. Le fiamme, partite dai terreni in fondo a via del Poggio Secco, si sono levate alte nel primo pomeriggio di oggi, 20 luglio, e nel giro di poco hanno interessato un ampio tratto di bosco e sterpaglie, raggiungendo la vetta per poi scollinare sul versante del monte che dà su Calenzano. In serata il rogo è stato spento e sono cominciate le operazioni di bonifica che proseguiranno per tutta la notte. Contrariamente a quanto accaduto nel 2003, una volta scollinato il fuoco non è andato dritto verso Calenzano ma è rimasto in alto, girando verso nord, rimanendo sulla testa della cava.
Un denso fumo, visibile anche da lontano, si è subito alzato.
(Foto Riccardo Braccini)
Sul posto sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco e quelle del dispositivo Aib, con i volontari. Sono stati fatti intervenire anche tre elicotteri della Regione.
(foto Vab Montemurlo)
Complessivamente sono dodici le squadre, per un totale di circa 70 uomini, che hanno lavorato senza sosta per circoscrivere il fronte dell'incendio che in breve tempo ha raggiunto la vetta di Poggio Castiglioni. La Vab ha mobilitato tutti i mezzi disponibili. Gli interventi sono stati coordinati dalla sala operativa regionale, mentre il sindaco Biffoni e il vicesindaco Faggi sono rimasti in collegamento con la macchina dei soccorsi.
"Le operazioni sono state dirette perfettamente, il lavoro coordinato dei vigili del fuoco e delle squadre dei volontari è stato efficace – spiega il responsabile della Protezione Civile Sergio Brachi -. Impiegare i tre elicotteri è stata una scelta assolutamente adeguata per le dimensioni dell'incendio e il vento basso ha sicuramente aiutate le operazioni. Adesso è necessario non abbassare la guardia e per questo gli operatori lavoreranno in continuazione alla bonifica, sia bagnando il perimetro dell'area incendiata, sia monitorandola all'interno".

Sono stare ore difficili per tutta la zona: via Alcide De Gasperi è stata chiusa al traffico tra I Lecci e Gonfienti per facilitare le manovre dei mezzi di soccorso che si sono approvvigionati di acqua dal laghetto in zona. Due case in via del Poggio Secco sono state evacuate. Si tratta delle abitazioni a ridosso del punto da dove sarebbe partito il fuoco.


Il fronte del fuoco si è poi spostato sul versante di Calenzano dove hanno continuato ad operare gli elicotteri e le squadre. Il fronte dell'incendio vicino a La Macine e La Querce è stato messo sotto controllo da metà pomeriggio. Le operazioni di bonifica proseguiranno per tutta la notte e anche nei prossimi giorni. La stima dell'area interessata dall'incendio è di circa dieci ettari, tutti sul territorio comunale pratese. Nessuna abitazione risulta in pericolo anche se sono comunque tutte presidiate per sicurezza dai vigili del fuoco.  
"Ringrazio i vigili del fuoco, i volontari di Vab e Csn, tutto il personale della Protezione civile e della polizia municipale che stanno intervenendo, così come è stato fondamentale l'invio di elicotteri dalle città vicine – ha sottolineato il sindaco Matteo Biffoni -. Fortunatamente l'intervento tempestivo ha messo in sicurezza le abitazioni, ma non possiamo abbassare la guardia: ci vorranno giorni per bonificare tutta la zona colpita". Nessuna ipotesi al momento sulle cause dell'incendio, ma il sindaco ricorda a tutti l'ordinanza in vigore fino al prossimo 31 agosto che impone il divieto assoluto di abbruciamento e di utilizzo di fiamme libere su tutto il territorio comunale, anche all'interno di proprietà private. Tra le altre cose sono vietate anche l'accensione di lanterne.
(Foto Francesca Gelli)


(Foto Leonardo Brunetti)


(Foto Ionela Paulet)
(Foto Loredana Elena Manuca)


(Foto Riccardo Braccini)


(Foto Riccardo Braccini)

 

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia