Categorie
Edizioni locali

Gravissimo incidente al Fabbro: morta sul colpo una donna, due feriti gravi


Tragico investimento sulla sr 325: tre pedoni sono stati travolti. La vittima è una 86enne. Gravissimo il figlio. Il 118 ha inviato anche l'elisoccorso Pegaso che ha trasferito a Careggi uno dei feriti


Redazione


Gravissimo incidente stradale sulla sr 325 all'altezza del Fabbro, al confine tra i comuni di Vaiano e Cantagallo. Un furgoncino ha travolto tre persone che si trovavano sul ciglio della strada, uccidendone una e ferendo gravemente le altre due. Una donna, Elia Bartolini, 86 anni (foto in basso), è morta sul colpo. Il figlio Luigi Casati, 60 anni e un suo amico di nazionalità albanese di 37 anni sono ora ricoverati in prognosi riservata.

L'incidente è accaduto poco prima delle 14.30. Sul posto il 118 ha inviato le ambulanze di Misericordia e Croce Rossa e anche l'elisoccorso Pegaso da Firenze. Intervenute le pattuglie della polizia municipale di Vaiano e i carabinieri sia per ricostruire la dinamica sia per regolare la circolazione. 

Da una prima ricostruzione la tragedia è stata provocata da un furgoncino bianco, che stava andando in direzione Vernio e che ha improvvisamente sbandato, forse per un colpo di sonno del conducente. Il mezzo ha quindi invaso la corsia opposta puntando dritto verso i tre pedoni e li ha schiacciati contro l'auto dell'albanese che era ferma in sosta.
La vittima e il figlio abitavano proprio davanti al luogo dell'investimento, al civico 291. Per l'anziana non c'è stato niente da fare ed è morta praticamente sul colpo. la salma è stata poi rimossa dai servizi funebri della Misericordia e portata all'ospedale di Prato. Molto grave il figlio, che è stato trasferito in condizioni disperate con l'elicottero a Careggi. Soccorso in codice rosso anche il terzo pedone, che è stato portato all'ospedale di Prato in ambulanza. Anche lui è molto grave per una serie di traumi in tutto il corpo. 

Il luogo dove è successo l'incidente si trova proprio al confine tra i comuni di Vaiano e di Cantagallo. Si tratta di un punto dove la sr 325 attraversa un centro abitato ma dove non sono presenti marciapiedi o altre protezioni per i pedoni. Secondo i vicini della vittima, la stessa donna era già stata investita due volte in passato, sempre in questo punto.
Vicini che lamentano l'alta pericolosità di questo tratto di strada. "Sappiamo quando usciamo ma non se rientreremo – afferma una giovane donna, mamma di due bimbe – le auto vanno ad una velocità incredibile e se qualcuno di ferma davanti alle strisce, viene automaticamente sorpassato". L'anziana signora che abita a due case di distanza dalla persona defunta oggi, è stata investita proprio sulle strisce e porta ancora i segni dell'incidente: "l'auto si è fermata, ma il motorino dietro no e mi ha presa in pieno. Braccio e gamba. solo per miracolo non ho battuto la testa".
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia