Categorie
Edizioni locali

Fuga di gas, ancora interruzioni in viale XVI Aprile. Il gestore del TotalErg: “Danno enorme alla mia attività e ora anche la beffa della multa”


Dopo la perdita di martedì scorso la corsia sud continua ad essere interdetta al traffico ma solo nei giorni settimanali perchè il tratto non è pericoloso. Daniele però ieri, si è visto consegnare 41 euro di sanzione per aver fatto 400 metri che non doveva fare


Redazione


Non è ancora tornato del tutto alla normalità il tratto della tangenziale del viale XVI Aprile dove martedì scorso, 10 marzo, si era verificata una grossa fuga di gas (LEGGI ARTICOLO). In tempi record, sembrava che tutto il tratto fosse stato sgomberato da cantieri già dalla nottata ma la corsia sud di viale XVI Aprile continua ad essere interdetta al traffico. A distanza di quattro giorni si può viaggiare solo in direzione nord (da Seano verso Prato, non viceversa) dalla rotonda di via delle Colombaie fino alla rotonda di via delle Risaie per via di una grossa buca all'altezza della rotonda.   “Gli automobilisti quando vengono a fare rifornimento da me – lamenta il gestore del distributore di carburante TotalErg proprio in viale XVI Aprile – da martedì scorso, non fanno che lamentarsi del giro che sono costretti a fare. O passano dal vecchio ponte a Tigliana, famoso per le lunghe code che si creano oppure la tangenziale è l'unica alternativa, ma essendo transennata, sono costretti ad allungare il percorso. Il risultato è che io in soli quattro giorni ho perso circa il 50% di lavoro”.  Daniele stima una perdita di 30 mila litri carburante invenduti in soli quattro giorni.

A quanto racconta, Estra gli ha fatto sapere che i lavori, tempo permettendo, dovrebbero proseguire fino a martedì della prossima settimana.”Per la mia attività sono altri due giorni in perdita senza contare che il tratto stradale è sicuro perchè nel fine settimana le transenne vengono tolte quindi significa che non ci sono rischi effettivi per gli automobilisti”. Il tratto, infatti, è transennato soltanto dal lunedì al venerdì, il sabato e la domenica, a lavori fermi, le transenne vengono spostate e la viabilità ristabilita in entrambi i sensi di marcia.

Oltre al danno, poi la beffa: “Per arrivare al distributore, che dista 400 metri non di più – racconta – ieri pomeriggio ho sollevato le transenne e appena passato con l'auto le ho immediatamente richiuse, arrivato all'impianto mi si presenta una pattuglia di polizia che mi contesta l'infrazione commessa consegnandomi una multa di 41 euro più una decurtazione di due punti sulla patente”. 

L'infrazione è indiscutibile, e il gestore dell'impianto non contesta tanto la multa quanto piuttosto il cantiere ancora aperto e a suo parere una pessima organizzazione della viabilità del tratto stradale per consentire i lavori: “Hanno reso impossibile raggiungere Seano e le zone di Poggio a Caiano". E aggiunge:"Dopo tutto il danno causato alla mia attività anche la beffa della multa per aver affrettato il mio arrivo al lavoro senza causare ne pericolo ne manovre azzardate per l'incolumità delle altre persone”.

Edizioni locali: Comuni Medicei | Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia