Categorie
Edizioni locali

Dieci lavoratori a nero su quattordici, chiusa una ditta di confezioni. Quattro denunce


Blitz della Municipale e dell'Ispettorato del lavoro in un capannone a Chiesanuova. Tre degli operai irregolari sprovvisti anche del permesso di soggiorno. Pesanti sanzioni. Il sindaco: "Continueremo a punire chi vuole guadagnare ignorando la legge"


Redazione


Dieci lavoratori a nero su quattordici. Una ditta di confezioni, nella zona di Chiesanuova, è stata chiusa dalla polizia municipale al termine del controllo compiuto ieri, martedì 22 agosto, dagli agenti dell'Unità operativa e contrasto al degrado coadiuvati dal personale dell'Ispettorato del lavoro. Per prima cosa sono state bloccate le vie di fuga presenti nel capannone così da evitare che qualcuno potesse allontanarsi per sottrarsi al controllo. Dei quattordici operai identificati, tutti cinesi, dieci sono risultati senza contratto. La titolare dovrà pagare pesanti sanzioni mentre l'attività lavorativa è stata sospesa in attesa della regolarizzazione di tutti gli operai. Dei dieci lavoratori a nero, tre non sono stati in grado di mostrare i loro documenti e per questo sono stati accompagnati al comando della Municipale per il fotosegnalamento al termine del quale è emerso la stato di clandestinità. I tre cinesi sono stati denunciati per soggiorno illegale sul territorio, mentre la titolare della confezione dovrà rispondere dell'impiego di manodopera clandestina.

Nel corso del controllo, sono state poi riscontrate violazioni al Regolamento di polizia urbana che hanno portato al sequestro amministrativo di 27 macchinari.

“Continuiamo con infaticabile impegno nei controlli sul territorio per contrastare con ogni mezzo – le parole del sindaco Matteo Biffoni – chi lavora nell'illegalità, impiegando manodopera a nero, non rispettando le regole e violando non soltanto le normative ma anche il rispetto dei diritti delle persone e dei lavoratori. Continueremo a tutelare il lavoro regolare e la concorrenza dei mercati punendo chi vuole guadagnare ignorando la legge”.    

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia