Categorie
Edizioni locali

Autolavaggi presi di mira dai ladri. La denuncia di Confesercenti: “C’è chi ha subito sette furti in meno di due mesi”


L'ultimo colpo è avvenuto stanotte in via Liliana Rossi: ad agire quattro ladri. Negli altri colpi, invece, di solito agisce un uomo con il casco a bordo di uno scooter che scassina la macchinetta per il cambio dei gettoni e poi scappa


Redazione


Non solo negozi e bar ma anche gli impianti di autolavaggio sono sempre più spesso presi di mira da ladri e vandali: il distributore Q8 in via Firenze e quello in via Pistoiese a Montemurlo hanno subito, nel giro di poche settimane, tre furti. “L’ultimo scasso – spiega il titolare Nicola Piacquadio – è avvenuto mercoledì notte: la modalità , abbiamo le telecamere, è sempre la stessa un uomo in scooter, che poi risulta rubato, arriva con un casco in testa scassa la macchina cambia soldi, o quella per il lavaggio, recupera i pochi spiccioli che ci sono e scappa. Questa volta ha utilizzato un paletto del guard rail rubato sull’autostrada che è servito per aprire la macchina dei gettoni. Praticamento ho l'impianto chiusa da quattro giorni e il fine settimana è il momento in cui tutti lavano la macchina”.

Stanotte, 12 giugno, è toccato anche all'autolavaggio Pinguino Azzurro di via Liliana Rossi. "Intorno a mezzanotte e 40 – racconta il titolare – è arrivata un'auto con a bordo quattro persone. Sono scese e hanno forzato la macchinetta cambiasoldi. Dentro ci saranno stati spiccioli per al massimo 4 o 5 euro, ma il dnano è stato ingente". Sul furto indaga la questura che ha acquisito le immagini della videosorveglianza.
Un fenomeno che secondo Piacquadio che è anche il presidente della  federazione autonoma italiana benzinai aderente a Confesercenti , è in continuo aumento. “Colleghi hanno subito anche sette furti nel giro di poche settimane. E’ una situazione inammissibile. I danni sono elevati: per cambiare una macchinetta servono dai 4 agli 8 mila euro. Ormai sappiamo che gira questa banda e così non lasciamo mai soldi quando chiudiamo il distributore, ma questo evidentemente non basta . Le nostre aziende già sotto pressione per la crisi di sistema rischiano di chiudere, quindi cerchiamo di porre un freno a questa escalation o davvero ci troveremo  nei guai". 

Edizioni locali: Montemurlo | Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia