Categorie
Edizioni locali

Allarme Ebola al Santo Stefano, ma è solo un’esercitazione


Stamani medici e infermieri del pronto soccorso hanno simulato l'arrivo di un paziente a piedi e di un altro con l'ambulanza


Redazione


Si è svolta questa mattina al pronto soccorso dell'ospedale Santo Stefano un'esercitazione per preparare il personale sanitario ad affrontare un eventuale caso di Ebola. L'esercitazione ha visto impegnati medici ed infermieri che si sono trovati ad affrontare due distinte emergenze: la prima con l'arrivo di un paziente a piedi con un sospetto caso di Ebola, la seconda con l'arrivo di un malato in ambulanza. Il personale sanitario ha provato la vestizione delle tute e del materiale apposito da usare in questi casi e le procedure di accoglienza del malato.

La prima simulazione è stata effettuata su un paziente rientrato dalla Liberia con febbre. L’uomo, si è presentato al triage del pronto soccorso riferendo i sintomi. L’operatore di triage ha rivolto una serie di domande indicate nel “questionario anamnestico di approfondimento” secondo le linee guida del ministero della Salute. Al paziente è stata fatta indossare una mascherina ed è stato condotto nella sala di decontaminazione. Attraverso un percorso appositamente individuato è stato accompagnato da due operatori nel reparto di malattie infettive in stanza di isolamento.
Il secondo paziente è arrivato in ospedale in ambulanza inviata dal 118 che ha prontamente allertato, dopo la raccolta dell’anamnesi, il pronto soccorso e il reparto di malattie infettive. Anche questo paziente è stato condotto in isolamento dal personale.
Gli operatori e i volontari coinvolti nella simulazione (3 nel primo caso e 6 nel secondo) hanno indossato i dispositivi di protezione individuale indicati dal Ministero (Tuta in Tyvek ad alto biocontenimento,  sovrascarpe, visiera monouso, mascherina FFP2 – dispositivo filtrante al 95%; guanti sterili).
L’Asl ha provveduto a dotare le associazioni di volontariato ed i mezzi di soccorso  di Kit con i Dispositivi di protezione individuale sia per gli operatori (personale sanitario e volontario) che per i pazienti. Sono state anche condivise le modalità di comunicazione tra la Centrale Operativa 118 e l’Ospedale. E’ stato anche  predisposto un piano formativo per gli operatori che riguarda l’uso corretto dei dispositivi di protezione individuale.
Info ed eventuali consigli: Ambulatorio Medicina dei Viaggi- Unità operativa Igiene e Sanità Pubblica dell’ASL 4 – Tel. 0574 -805310 – 805333 – 805318 dalle ore 8.30 alle ore 12.30  dal lunedì al venerdì.
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia