Categorie
Edizioni locali

Tutto pronto per i saldi estivi, scatta la caccia all’occasione


Secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio nazionale, quest’anno per l’acquisto di capi scontati ogni famiglia spenderà in media 202 euro (nel 2023 era di 213 euro), pari a 92 euro pro capite


Alessandra Agrati


Tutto pronto per la stagione dei saldi estivi 2024, inizieranno domani sabato 6 luglio e dureranno per sessanta giorni. Secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio nazionale, quest’anno per l’acquisto di capi scontati ogni famiglia spenderà in media 202 euro (nel 2023 era di 213 euro), pari a 92 euro pro capite, per un valore complessivo di 3,2 miliardi di euro.
Con la stagione estiva che ancora stenta a decollare ed un conseguente ampio assortimento di articoli, i saldi estivi possono rappresentare una buona occasione di rilancio per il commercio pratese. È quello che emerge dall’ultima indagine fatta da Confcommercio Prato e Pistoia che è andata ad intercettare le aspettative delle attività associate. 
“La stagione fino a qui avversa – commenta Alessandra Coppini, vicepresidente Federmoda Prato – non ci ha sicuramente favoriti. Abbiamo quindi ancora un vasto assortimento di tutti i generi, dai capi spalla agli abiti da cerimonia. Partiremo con uno sconto tra il 20 e il 50% per cento a seconda degli articoli. La nostra speranza è quella di riuscire a recuperare un po’ del terreno perduto fino a qui”.
Sergio Scarpelli, dal suo negozio di calzature, aggiunge: “Ci aspettiamo una buona risposta dall’inizio dei saldi, visto che la situazione meteo fino a qui è stata avversa. È un momento che può consentirci davvero di ripartire”.
“Siamo molto fiduciosi – commenta Lorenzo Melani, del negozio Rinascimento – perché per noi la stagione fino a qui è stata soddisfacente e i saldi ci aiuteranno a confermare questo trend. Adesso puntiamo a vendere capi leggeri applicando sconti fino al 50% e siamo sicuri che anche gli eventi, come i Giovedì in Centro che abbiamo da poco presentato, impatteranno positivamente su presenze e acquisti”. 
“La stagione fino a qui incerta – commenta Confcommercio – ha sicuramente inciso sul lavoro delle attività, ma questo determina anche, adesso, un maggiore assortimento a prezzo di saldo nei negozi. A Prato i dati sulla spesa sono in linea con la media nazionale diffusa da Confcommercio: circa 202 euro a famiglia e 92 euro pro capite. I negozi, quindi, contano di recuperare terreno”. 

Edizioni locali: Prato

CONSIGLIATI

logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia