Categorie
Edizioni locali

Start up innovativa, i maestri del lavori premiano gli studenti di quattro istituti superiori pratesi


Dall'app che avvicina gli oggetti con un battito di mani, a quella che crea un vestito, per arrivare a un bus con discoteca incorporata e a un farmaco che corregge la miopia. Protagonisti i ragazzi del Copernico, Livi Brunelleschi e Convitto


Alessandra Agrati
loading...


Un sistema che consente di avvicinare gli oggetti con un battito di mani, un’app che crea il modello del capo di abbigliamento desiderato e indirizza il cliente verso il sito che vende il prodotto più simile all’idea di partenza, una che pianifica la dieta e l’esercizio fisico utilizzando l’intelligenza artificiale un farmaco che corregge la miopia, un mezzo di trasporto che accompagna i giovani da casa alla discoteca in piena sicurezza, offrendo un’esperienza di viaggio divertente.

Sono questi gli innovativi progetti sviluppati dagli studenti di quattro istituti superiori (Licei Convitto Cicognini, Livi, Brunelleschi e Copernico) e premiati nel salone Consiliare della Provincia dai Maestri del Lavoro che da anni propongono incontri nelle scuole con l’obiettivo di avvicinare i giovani al mondo del lavoro.

“Il percorso di quest’anno – ha spiegato il console dei maestri del lavoro Mauro Gori – ha coinvolto quattrocento studenti delle superiori, 224 hanno inviato un progetto di start up per complessivamente 45 proposte. Tutte idee innovative che avrebbero dovuto essere premiate, ma come sempre il criterio scelto è quello del business plan e del bisogno da parte del mercato”. Cinque i progetti scelti, anche se tra quelli arrivati sono degni di nota il vaso intelligente che regola l’acqua alle piante e la pentola che non fa scuocere la pasta.

Per il Liceo Brunelleschi sono stati premiati Irene Benassai, Lucrezia Drovandi e Alessandro Martorana (quarta artistico grafica) con la start up “Clap”, un sistema che permette di avvicinare gli oggetti con un semplice battito di mani, come per il caso del telecomando della TV, spesso fuori portata dal divano, e che rappresenta la soluzione per tutte le persone pigre che amano la comodità e desiderano ridurre al minimo gli sforzi.

Per il Liceo Convitto Cicognini sono stati premiati Sabrina Chen, Antonio Chen, Matteo Jiang, Giorgio Shao e Federico Zhao (classe terza scienze applicate) con la start up “Visio”, un farmaco che corregge la miopia, facilmente applicabile come un collirio e ripetibile per adattarsi al cambiamento della vista, eliminando la necessità di occhiali o interventi chirurgici.

Per il Liceo Copernico sono stati premiati Adele Lonn, Noha Nafili e Alice Oliviero (classe quarta scientifico) per “Iconic”, un’app che consente di disegnare il capo di vestiario desiderato e quindi, dopo un’analisi dei siti di abbigliamento, di indirizzare il cliente verso il sito che vende il prodotto più simile all’idea di partenza.

Per il Liceo Livi sono stati premiati due gruppi di studenti. Il primo, composto da Kartica Caruso, Barbara Esposito, Matilde Giaimi, Corina Mereuta e Gabriella Vaccaro (classe quarta scientifico linguistico) per la start up “Caloriescoach”, un’app che assiste nella pianificazione e nel monitoraggio della dieta e dell’attività fisica, sfruttando l’intelligenza artificiale per offrire consigli personalizzati su alimentazione e fitness in base alle esigenze specifiche di ogni individuo.

Il secondo gruppo di premiati sono stati Andrea Ciardi, Sofia Cipriani, Aurora Di Marco, Matteo Poli, Giulio Romagnoli (classe quarta scientifico biomedico) e Lodovica Soldati (classe quinta scientifico linguistico) per “Trammoteca”, un innovativo mezzo di trasporto che consente ai giovani di spostarsi da casa in discoteca e viceversa in totale sicurezza, offrendo allo stesso tempo un’esperienza di viaggio divertente.

“In una città laboriosa e manifatturiera come Prato – ha sottolineato il presidente della Provincia Simone Calamai – che ha fatto del lavoro la sua vocazione principale, iniziative come questa, concessa dai Maestri del lavoro, hanno un valore inestimabile, in quanto permettono ai giovani di arricchire le competenze già acquisite con nuove abilità, avvicinandoli sempre di più al mondo del lavoro”.

Edizioni locali: Prato

CONSIGLIATI

logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia