Categorie
Edizioni locali

Poggio a Caiano, ripartono i controlli degli ispettori di Alia Multiutility contro l’abbandono dei rifiuti


L'attività proseguirà per sei mesi, nel 2023 sono stati effettuati 280 controlli. Il sindaco Palandri: "Importante sensibilizzare i cittadini"


Samuela Pagliara
loading...


Tornerà anche quest’anno, per altri sei mesi, l’attività degli ispettori ambientali di Alia Multiutility nel comune di Poggio a Caiano. Gli ispettori, impegnati ad intervenire contro il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, impiegheranno 160 ore complessive in stretta sinergia con la Polizia Municipale. Tra i compiti principali: la verifica dei corretti conferimenti da parte dei cittadini e il rispetto degli orari di esposizione ma anche l’ispezione dei sacchi e dei materiali abbandonati così da rintracciare e multare i responsabili. Oltre a questa attività verranno anche inviate delle segnalazioni alla polizia giudiziaria per abbandoni di rifiuti speciali compiuti da aziende e ditte della zona. Durante lo scorso anno, in sei mesi gli ispettori hanno effettuato 280 controlli sul territorio comunale, ispezionando 490 sacchi e bidoni e elevando 10 sanzioni ad utenze domestiche per mancata differenziazione.

Lorenzo Perra, presidente di Alia Multiutility: “Credendo nell’importanza del presidio del territorio, che alimenta il senso di responsabilità dei cittadini, siamo presenti ed incentiviamo la nostra presenza a Poggio a Caiano, un comune virtuoso dove la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti ha superato il 77% nel 2022, secondo quanto certificato da ARRR Toscana, con la riattivazione del servizio degli ispettori ambientali – ha dichiaratoPerra-. Come recita il claim della nostra campagna, “l’ambiente è un gioco di squadra” e proprio per questo la collaborazione di cittadini ed amministrazione, a fianco della continuità e capillarità dei controlli, è imprescindibile per migliorare il sistema di raccolta dei rifiuti, veicolando sempre di più la cultura della legalità”. Per  Il sindaco di Poggio a Caiano Riccardo Palandri, il progetto inserito all’interno di “Poggio città pulita” è fondamentale: “Un lavoro importante quello portato avanti dagli ispettori ambientali. Ancora oggi -sottolinea il sindaco- ci sono punti della nostra cittadina dove si notano rifiuti abbandonati e l’attività degli ispettori ambientali risulta fondamentale per cercare di rintracciare gli autori di questi gesti di inciviltà. Un loro compito – aggiunge – è quello di far diventare le persone più rispettose dell’ambiente che ci circonda. Intanto, sono contento delle alte percentuali.

Edizioni locali: Comuni Medicei

CONSIGLIATI

logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia