Categorie
Edizioni locali

“Nella selva dei Settanta”, 250 studenti a confronto con la storia che ha cambiato l’Italia


L'incontro lunedì 15 aprile organizzato da Istituto Cicognini Rodari, Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e Archivio di Stato. Tra gli ospiti anche Benedetta Tobagi


Alessandra Agrati


Nella selva dei ’70. Vite, immagini, parole è il titolo dell’incontro organizzato da Istituto Cicognini Rodari, Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e Archivio di Stato di Prato. Circa 250 studenti si confronteranno con la storia complessa e dolorosa che ha cambiato l’Italia nel corso dell’iniziativa in programma lunedì 15 aprile prossimo a Prato presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Pistoia-Prato.

L’incontro è rivolto alle studentesse e agli studenti delle tredici classi quinte di tutti gli indirizzi dell’Istituto Statale d’Istruzione Secondaria Superiore Cicognini Rodari ed è dedicato al clima culturale e agli avvenimenti che hanno caratterizzato gli anni ’70 in Italia, un periodo di forte impatto per la storia del nostro Paese, denso di nuove istanze sociali e segnato da lotte, violenze, stragi, che hanno profondamente inciso a tutti i livelli sulla nostra società e le nostre istituzioni.

Dopo i saluti istituzionali e dei rappresentanti degli enti organizzatori,  Mario di Carlo (dirigente scolastico dell’ISISS Cicognini Rodari), Diana Toccafondi (presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato) e Leonardo Meoni (direttore dell’Archivio di Stato di Prato), l’incontro si apre con l’intervento di Andrea Sacchetti, docente dell’Istituto Statale d’Istruzione Secondaria Superiore Cicognini Rodari e di alcuni suoi studenti del Liceo Classico, che inquadreranno il contesto storico e i suoi molteplici fermenti sociali e culturali.

Benedetta Tobagi, scrittrice e storica, e Ilaria Moroni, direttrice dell’Archivio Flamigni, affronteranno poi il complesso tema dei terrorismi politici in Italia e delle fonti che consentono la ricostruzione di quelle vicende. Susanna Occorsio, figlia del magistrato Vittorio Occorsio, e Raffaella Cortese de Bosis, storica e autrice, illustrano come la memoria personale divenga storia delineando la figura di Vittorio Occorsio e le vicende legate al processo per il suo omicidio, vicende che toccano incidentalmente anche Prato.

L’incontro è a cura di Eva Nardi, docente del Cicognini Rodari, Diana Toccafondi, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e Chiara Marcheschi dell’Archivio di Stato di Prato.

A conclusione una tavola rotonda aperta dalle riflessioni di alcuni studenti dell’indirizzo economico sociale. Ad arricchire il programma, le esecuzioni musicali degli studenti e dei docenti dell’indirizzo musicale e le letture degli studenti dell’indirizzo di scienze umane.

Dopo il 15 aprile sono previsti in Archivio di Stato degli incontri di approfondimento sulle fonti documentarie del periodo e sul tema della ricerca documentaria.

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia