Categorie
Edizioni locali

Nasce al Livi il presidio di Libera intitolato a Anna e Giovanni De Simone


I due bambini di 9 e 4 anni sono vittime innocenti della strage del rapido 904 avvenuta il 23 dicembre 1984 nella galleria della Direttissima a Vernio


Alessandra Agrati


Il liceo Livi e Brunelleschi sono ufficialmente un presidio di Libera dedicato a Anna e Giovanni De Simone di 9 e 4 anni morti insieme ai genitori nella strage del rapido 904 il 23 dicembre del 1984. Oggi è stata inaugurata la targa, realizzata dagli studenti del liceo artistico posizionata all’ ingresso della sede di via Marini. “Abbiamo pensato a questi due bambini – ha spiegato la dirigente scolastica Maria Grazia Ciambellotti – perché siamo una scuola e quindi più sensibili ai giovani, ma anche perché la strage è avvenuta a Vernio”. Gli studenti dei due licei da anni partecipano alle giornate organizzate da Libera, ma ora le scuole rientrano ufficialmente nei percorsi dell’associazione. “Questo vuol dire – spiega Ciambellotti – che saremo ancora più impegnati non solo con approfondimenti, alcuni studenti e insegnanti hanno partecipato a corsi di formazioni specifici. Venerdì 23 febbraio Martino Lo Cascio presenterà ai ragazzi il suo libro I giardini della memoria dedicato a Giuseppe Di Matteo rapito e sciolto nell’acido a soli 11 anni. Stiamo anche pensando ad un evento in occasione dei 40 anni dalla strage il prossimo dicembre”. La sera lo scrittore sarà ospite al circolo Arci Casa del Popolo di Cafaggio dove Libera ha organizzato un apericena ( è gradita la prenotazione allo 0574.633069 oppure a Lucia al 3394713335).
Intanto il 21 marzo, giornata della memoria e dell’impegno, gli studenti del Livi hanno organizzato una marcia che parte dalla sede del liceo e si concluderà in piazza del Comune, durante il percorso verranno letti i nomi delle vittime innocenti morte per mano della mafia. Lo stesso giorno seduta straordinaria del consiglio comunale dei ragazzi con ospite Giovanni Chinnici figlio del magistrato che dette vita al pool antimafia, poi raggiungeranno i ragazzi più grandi in piazza del Comune per una commemorazione unitaria.
Alla cerimonia di oggi hanno partecipato in collegamento da remoto anche le zie materne dei due bambini che la scorsa settimana hanno ricevuto dagli studenti del Brunelleschi una targa simile a quella scoperta questa mattina.

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia