Categorie
Edizioni locali

Montemurlo, taglio dell’erba nei centri abitati: la Municipale multa cinque persone per il mancato rispetto dell’obbligo


Una multa da 160 euro ai proprietari di aree incolte in ambito urbano che non hanno provveduto alla pulizia e alla sistemazione delle erbe e piante infestanti entro i limiti fissati per il 30 maggio ed entro il 30 ottobre


Samuela Pagliara


Sono cinque le sanzioni già elevate dalla Municipale di Montemurlo nei confronti dei cittadini che non hanno rispettato l’obbligo di manutenzione del verde e pulizia imposto dal regolamento comunale. Una multa da 160 euro ai proprietari di aree incolte in ambito urbano che non hanno provveduto alla pulizia e alla sistemazione delle erbe e piante infestanti entro i limiti fissati per il 30 maggio ed entro il 30 ottobre. Per contrastare il rischio di incendi e la proliferazone di insetti ed animali come topi, pericolosi per la salute pubblica, il regolamento comunale prevede che i proprietari di aree verdi in ambito urbano si occupino di tagliare le piante infestanti, di pulire gli scoli dei fossi e i cigli stradali. L’obbligo, come ricorda la Municipale, riguarda anche i proprietari di case a ridosso delle strade fuori dalla città i cosidetti “frontisti”, cioè i proprietari di terreni che si trovano al confine con strade pubbliche, che hanno il dovere di tenere pulita l’area per circa due metri dal bordo strada. Sempre in collina è prevista la pulizia dei fossi e delle canalette di scolo dei fossi, nonché dei cigli stradali da erbe e piante infestanti. Durante i primi controlli effettuati dagli agenti in corrispondenza delle prime giornate di caldo, sono stati multati cinque proprietari di terreni incolti: «Ricordo a tutti i cittadini di pulire quanto prima i terreni incolti in ambito urbano come previsto dal regolamento comunale, sia per non incorrere in sanzioni, sia per aiutarci a difendere l’ambiente dal rischio incendi e dalla proliferazione di insetti e animali come i topi – spiega il sindaco Simone Calamai – Sono gesti importanti di buon senso e rispetto che aiutano il Comune a mantenere la città bella e sicura. Sono certo della piena collaborazione di tutti». Rispetto al termine fissato il Comune ha dato alcune settimane di comporto ai proprietari dei terreni per completare la manutenzione ed ora è necessario velocizzare le operazioni di sfalcio. Dall’entrata in vigore del regolamento, circa dieci anni fa, è aumentata molto la consapevolezza rispetto all’importanza del taglio delle erbe infestanti, soprattutto in città. Nel 2014 furono trenta le persone sanzionate perché non avevano rispettato l’obbligo, rispetto alle cinque di quest’anno. « Invitiamo tutti i proprietari di terreni a provvedere quanto prima alla pulizia e allo sfalcio – conclude la comandante della polizia municipale, Enrica Cappelli – Si tratta di un’attività preventiva che ci aiuta a limitare il rischio incendi e la proliferazione di insetti».

Edizioni locali: Montemurlo

CONSIGLIATI

logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia