Categorie
Edizioni locali

Il circolo Quinto Martini spegne 80 candeline: il via ai festeggiamenti per il compleanno con la proiezione di un film


Le radici del circolo di Maliseti in realtà affondano nel 1880 quando fu costituita la prima "società alimentaria", punto di ritrovo per gli operai della frazione


Alessandra Agrati


Il circolo Quinto Martini compie 80 anni, ma le sue origini risalgono al 1880 con la costituzione della prima società alimentaria a Maliseti, una sorta di cooperativa che divenne anche il punto di incontro degli operai residenti nella frazione. I locali erano in affitto e così la Pubblica Assistenza decise di realizzare un pronto soccorso e di destinare parte degli spazi alle attività di socializzazione e a quelle benefiche che divennero il luogo di ritrovo degli antifascisti. Nel 1929 le acque della Bardena strariparono e oltre a lasciare rena ovunque, resero inagibili i locali, così ad alcuni disoccupati venne l’idea di costruire un nuovo edificio, utilizzando proprio i detriti della piena. Nacque così la “Ghenga”, dove si giocava a carte, si discuteva di politica e qualche volta scappava anche la rissa, tra i frequentatori anche il martire di Figline Quinto Martini. Qualche mese prima della Liberazione chiuse, per poi riaprire come Circolo nel 1944 grazie anche alle assidue frequentazioni degli alleati. Con la Liberazione riaprì lo spaccio dei generi alimentari e il legame fra circolo e cooperativa divenne sempre più stretto tanto da acquistare un nuovo terreno dove costruire il nuovo edificio che venne inaugurato nel 1951. Intanto accanto all’attività sociale fioriva anche quella sportiva: nel 1949 venne costituita la squadra calcistica, nel 1950 quella di pattinaggio Primavera che utilizzava la pista da ballo del circolo, nel 1961 nacque infine la squadra do hockey. A ricordo della storia e dei valori che da sempre hanno ispirato il circolo, oggi dedicato a Quinto Martini, è stata posta una lapide contro la guerra e in memoria di tutti i caduti. Domani 10 maggio alle 18 inizieranno i festeggiamenti con un aperitivo, seguirà la proiezione del film “Domani è un altro giorno” di Gabriele Cecconi.

Edizioni locali: Prato

CONSIGLIATI

logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia