Categorie
Edizioni locali

Anche Prato avrà presto la sua prima Comunità Energetica: pronto il bando del Comune


L'obiettivo del CER è quello di incentivare la transizione ecologica e ridurre i costi delle bollette a carico di cittadini e aziende. Parte del ricavato energetico verrà dirottato su famiglie in difficoltà


Samuela Pagliara
loading...


Prato sperimenterà la nascita della prima comunità energetica rinnovabile. Il progetto del Comune, tra gli obiettivi del piano di neutralità climatica da raggiungere entro il 2030, diventa realtà. I cittadini, le aziende i i soggetti pubblici potranno unirsi per produrre consumare e scambiare energia proveniente da fonti rinnovabili in un’ottica di risparmio e riduzione delle emissioni inquinanti. Ci sarà tempo fino al 15 luglio per presentare la domanda in qualità di consumatori, produttori, prosumer o semplicemente mettere a disposizione una superficie idonea per l’installazzione degli impianti. Lo scopo sarà quello di produrre e consumare energia verde a km0, mentre gli introiti energetici derivanti verranno dirottati verso chi è in condizioni di disagio, cosiddetta poverà energetica. Prato entrerà così a far parte delle nove città italiane del “Net Zero Cities”, una sfida ambiziosa che guarda al futuro sostenibile anche delle zone industriali. Chi entrerà a far parte della comunità, secondo una prima stima, riceverà degli incentivi da 80 a 110 megawatt orari. Il Comune sarà garante e dovrà occuparsi, dopo aver raccolto le manifestazioni di interesse, di promuovere sul territorio maggiore consapevolezza e informare i cittadini sui benefici della comunità. Alla presentazione del bando in Palazzo comunale erano presenti gli assessori alle Attività Produttive Benedetta Squittieri e all’Ambiente Valerio Barberis, il dirigente del settore Sviluppo Economico Francesco Caporaso, Giovanni Nerini e Yuri Baldi del Servizio Politiche Energetiche e Vittorio Bardazzi Energy Manager.  “Le comunità energetiche sono una grande opportunità per ridurre i costi dell’energia e consumare energia verde prodotta sul territorio- ha spiegato l’assessora alle attività produttive Squittieri– l’obiettivo è quello di consorziarsi per far parte della stessa comunità energetica, è una doppia sfida che portiamo avanti per l’ambiente e per le famiglie”. “Oggi un primo atto per coinvolgere la città nella transizione ecologica, partiamo dalla manifestazione di interesse da parte dei singoli cittadini ma il progetto anche per le aziende- ha aggiunto l’assessore all’ambiente Valerio Barberis– le imprese potranno costituire relazioni verticali. Il comune si farà carico di agevolare la transizione ecologica e favorire attraverso incentivi la comunità”.

Le manifestazioni di interesse devono essere presentate dalle ore 9 di lunedì 20 maggio alle ore 13 di lunedì 15 luglio attraverso il servizio online del Comune:  https://www.comune.prato.it/it/temi/territorio-urbanistica-e-lavori-pubblici/servizio/cer-energia-sostenibile/archivio6_0_660.html  

Edizioni locali: Prato

CONSIGLIATI

logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia