Categorie
Edizioni locali

All’ospedale di Prato il nuovo ambulatorio di “genere” per la sclerosi multipla


Verranno valutati i risultati ad un anno e svolte riunioni periodiche con i professionisti coinvolti ogni 3-4 mesi. Il direttore del dipartimento Pasquale Palumbo: "un valore aggiunto alla struttura ospedaliera"


Eleonora Barbieri


All’ospedale Santo Stefano è stato aperto un nuovo ambulatorio multisciplinare di genere per la diagnosi e la cura della sclerosi multipla. L’ambulatorio è stato aperto mercoledì scorso in occasione della Giornata dedicata a questa patologia anche grazie alla dottoressa Carla Giorgi della direzione sanitaria che ha coordinato il gruppo di lavoro. Erano presenti la direttrice sanitaria del presidio, Maria Teresa Mechi, del referente di zona per la medicina di genere Gabriele Grippo, del direttore dipartimento delle specialistiche mediche, Pasquale Palumbo, della responsabile del Centro Antiviolenza La Nara, Francesca Ranaldi. e della responsabile area pratese di Aism, Marilena Molta.

I dottori Grippo e Palumbo hanno puntualizzato come “tale ambulatorio possa dare il via ad altri con declinazione di genere e come rappresenti un valore aggiunto al lavoro che gli specialisti già svolgono nell’ambito della Sclerosi Multipla”. “E’ noto che la malattia colpisce prevalentemente le donne e maggiormente in età giovanile; con l’apertura di questo nuovo Ambulatorio al femminile sempre di più anche i trattamenti saranno in ottica di genere” – ha aggiunto la dottoressa Mechi.

L’ambulatorio prevede specifiche competenze per ogni fase della vita di una donna: pianificazione/programmazione nell’ottica di una futura gravidanza, gravidanza, post-partum e peri-menopausa. Ognuna di tali fasi necessita di approccio specifico, puntuale e soprattutto multidisciplinare attraverso figure specialistiche quali ginecologo, urologo, anestesista, psicologo ed endocrinologo.

Avrà anche il compito di formazione sia per le figure mediche coinvolte sia per la parte infermieristica dell’attuale Day Service neurologico. Verranno valutati i risultati ad un anno e svolte riunioni periodiche con i professionisti coinvolti ogni 3-4 mesi. Fanno parte del progetto la dottoressa Patrizia Piersanti responsabile Day Service neurologico, dottoressa Marta Falcini responsabile SOS dipartimentale malattie demielinizzanti ed autoimmuni. Responsabile del percorso è la dottoressa Marta Giannini neurologa con anni di esperienza anche presso la neurologia di Careggi. 

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia