02.03.2015 h 14:09 di  Nadia Tarantino

Il comitato di Iolo va dall'assessore all'Urbanistica: "No all'impianto di inerti accanto alle case"

Faccia a faccia venerdì prossimo tra una rappresentanza del comitato e l'assessore Barberis. A Iolo, come a Casale, cittadini sul piede di guerra dopo la decisione di Comune, Provincia e Regione di destinare due terreni alle lavorazioni dei materiali provenienti da scavi
Il comitato di Iolo va dall'assessore all'Urbanistica: "No all'impianto di inerti accanto alle case"
Il comitato di Iolo continua la sua battaglia contro l'insediamento di un impianto di frantumazione inerti nella frazione. Dopo l'incontro con il prefetto Simonetti e con il consigliere del sindaco per le periferie Giovanni Mosca, i rappresentanti del comitato si vedranno venerdì 6 marzo con l'assessore all'Urbanistica Valerio Barberis. I cittadini chiederanno i motivi che hanno portato alla scelta del terreno che si trova tra l'autostrada e la rotonda che incrocia via Paronese e via Manzoni. Terreno per il quale Comune, Provincia e Regione stanno adeguando i rispettivi piani urbanistici per renderlo idoneo ad ospitare l'attività di trattamento degli inerti. Oltre a quello di Iolo, è stato individuato anche un terreno a Casale e anche qui i cittadini, riuniti in comitato, hanno già manifestato la loro contrarietà.   
 
Vita in città
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  02.03.2015 h 14:09