18.07.2019 h 16:48 commenti

Where love is illegal, mostra fotografica alla Corte Genova

Seconda edizione di Ultra la rassegna fotografica organizzata da Sedici sul progetto fotografico di Robin Hammond, che propone testimonianze personali della comunità LGBTQI+ nei luoghi del mondo in cui “l'amore omosessuale” è illegale
Where love is illegal, mostra fotografica alla Corte Genova
Torna Ultra, la rassegna fotografica ideata da Sedici che, per la sua seconda edizione, ha scelto il tema dei diritti delle comunità lesbiche e gay. L’appuntamento è per questa sera, giovedì 18 luglio, nella corte Genova con “Where Love is Illegal”, il progetto fotografico del documentarista neozelandese Robin Hammond, che propone testimonianze personali della comunità LGBTQI+ nei luoghi del mondo in cui “l'amore omosessuale” è illegale.
“Diffondere Where love is illegal - spiega Claudia Gori  presidente dell'Associazione Sedici - significa dare un volto a coloro che vengono perseguitati per la scelta di amare nonostante lo stigma sociale e, soprattutto, portare sul territorio una proposta di respiro internazionale”.
La notte del 19 luglio si aprirà con un talk in cui interverranno Flaminia Sassone, attivista che ha contribuito alla nascita di Q Space , il primo ed unico centro Queer in Cina, nato a Pechino nell'aprile 2016, la dottoressa Sara Torrini e l'avvocato Matteo Mammini di Human – Diritti e Libertà, associazione di professionisti a tutela dei diritti umani e delle libertà fondamentali della persona e sarà moderato da Clarissa Vannini, del collettivo Queer Riot , gruppo di attivist* transfemminista, antirazzista, antifascista, intersezionale e pro sex work. Nel corso della serata inoltre sarà proiettata una selezione di corti del Concorso Video Queer del Florence Queer Festival a cura di Ireos, comunità queer autogestita e dalle 2 in poi i suggestivi spazi dell'ex-area industriale diventeranno il parterre ideale per la visione in Silent Cinema di due film scelti ad hoc per l'occasione. Durante l'evento pratese si terrà anche una speciale performance di Jacopo Benassi , artista poliedrico e visionario, capace di regalare al pubblico, ogni volta, suggestioni multisensoriali potentissime. L'intervento di Benassi sarà curato, musicalmente, da SADI Oortmood ,Oltre al DJ-set (a cura di FLOW) che farà da “tappeto musicale” al percorso di visita fra le opere fotografiche esposte. La mattina del 20 luglio fra le ciminiere pratesi che circondano Corte Genova, è previsto un concerto all'alba dell'ensemble composto da Serena Altavilla e Valeria Caliandro. La mostra, che sarà animata anche da eventi collaterali come proiezioni, interventi musicali e talk sarà visitabile fino al 28 luglio su prenotazione.

 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  18.07.2019 h 16:48

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.