14.02.2018 h 13:16 commenti

Vive con 34 gatti in un appartamento, guardie zoofile in azione dopo la segnalazione dei vicini di casa

Dagli accertamenti sono emersi una grave situazione di degrado sociale e la sindrome da accumulo animali
Vive con 34 gatti in un appartamento, guardie zoofile in azione dopo la segnalazione dei vicini di casa
Viveva con 34 gatti in casa in una situazione di degrado sociale. Per questo i vicini, infastiditi dagli odori ormai insopportabili provenienti dall'appartamento, hanno attivato il Nucleo provinciale guardie zoofile Enpa di Firenze i quali si sono attivati in varie date procedendo ad effettuare le verifiche del caso.   
Dagli accertamenti è emerso il degrado sociale in cui viveva la donna, i problemi interpersonali e la sindrome da accumulo animali dalla quale era affetta. In virtù della situazione le guardie zoofile non hanno effettuato l'accesso ma hanno informato il comando della polizia municipale di Prato per attivare i servizi sociali e il servizio di Igiene urbana veterinaria, al fine di procedere a una accurata verifica sia sulla persona che sul problema igienico. Il personale insieme con gli operatori dell'associazione 'Sos animali' di Prato e con il presidente del gattile 'La Bogaia' sono riusciti a  convincere la donna a cedere gli animali che, al momento, si trovano in quarantena e sottoposti a visite mediche veterinarie. Altri tre felini sono stati trovati morti e chiusi in un sacchetto di plastica in attesa di smaltimento. Della vicenda si sono occupati anche i volontari dell'associazione Stremao, ai quali la donna si era rivolta per chiedere un sostegno. Anche loro, secondo quanto riferito, si sono adoperati per risolvere il problema della presenza eccessiva di gatti all'interno dell'abitazione.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  14.02.2018 h 13:16

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.