03.04.2020 h 12:24 commenti

Vende mascherine con ricarichi fino al 1.200 per cento: denunciato dalla guardia di finanza

I militari stanno passando al setaccio tutte le attività commerciali acquisendo le fatture di acquisto della merce e confrontandole con il prezzo poi fatto al pubblico
Vende mascherine con ricarichi fino al 1.200 per cento: denunciato dalla guardia di finanza
Aveva ricaricato del 600 per cento il prezzo delle mascherine FFp3 e addirittura del 1.200 per cento quelle FFp1. Per questo motivo un commerciante pratese è stato scoperto dalla guardia di finanza. I militari, al termine degli accertamenti, hanno trasmesso alla Procura un’informativa di reato, ipotizzando che il comportamento posto in essere possa costituire una manovra speculativa su prodotti considerati, in questo momento storico, di prima necessità.
La guardia di finanza di Prato già da alcune settimane ha avviato una serie di controlli per contrastare e reprimere il fenomeno dei rincari ingiustificati dei prezzi di vendita dei dispositivi di protezione e degli altri articoli particolarmente ricercati in questo periodo di pandemia. Un'attività di controllo a tappeto. Per questo i finanzieri hanno acquisito nei vari esercizi commerciali della provincia, dati, fatture ed altra documentazione per rilevare i prezzi praticati al pubblico e le percentuali di ricarico applicate. E' risultato, così, che una ferramenta della zona di Carmignano (della quale non sono state fornite ulteriori informazioni) nello scorso mese di gennaio ha acquistato circa 28.000 mascherine, che ha poi rivenduto applicando le percentuali di ricarico record. Il commerciante, peraltro, pur operando da molti anni, non è risultato avere mai precedentemente effettuato acquisti di tali articoli.
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato Comuni Medicei

Data della notizia:  03.04.2020 h 12:24

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.