09.08.2019 h 12:12 commenti

Vaccini, a Prato 180 bambini tra i 2 e i 5 anni non sono ancora in regola

I piccoli, secondo il report dell'Asl, non hanno ancora ricevuto le dosi contro alcune malattie infettive, tra le quali: tetano, poliomelite, epatite B e morbillo
Vaccini, a Prato 180 bambini tra i 2 e i 5 anni non sono ancora in regola
Sono 180 i bambini nati negli anni 2014-2017, e residenti nei comuni dell'Area territoriale pratese, che non hanno ancora ricevuto le dosi di vaccino contro alcune malattie infettive, tra le quali: tetano, poliomelite, epatite B e morbillo. 
Lo si ricava dal report sulle vaccinazioni in età pediatrica effettuato dall’area Igiene e Sanità Pubblica della Asl Toscana centro diretta da Giorgio Garofalo. Un numero che, nonostante a prima vista sembri alto, non va invece ad inficiare i buoni risultati ottenuti in provincia per le vaccinazioni dei bambini. Un settore dove Prato eccelle sia per quanto riguarda la vaccinazione antipolio dove il 98 per cento dei bambini l'ha ricevuta nel 2018, sia per quanto riguarda il morbillo con una copertura che arriva al 97 per cento della popolazione pediatrica. Si tratta dei dati più alti registrati nei territori dell'Asl Toscana Centro, superiori alla media regionale che si attesta, per i due tipi di vaccinazione, rispettivamente tra il 95 e il 96,8 per cento. Da ricordare che il 95 per cento della copertura è considerata la soglia minima per la cosiddetta “immunità di gregge".
L’Asl rinnova la raccomandazione alla regolarizzazione nei riguardi dell’obbligo vaccinale, ricordando che, per la frequenza agli asili nido ed alla scuola dell’infanzia, la regolarità vaccinale è requisito obbligatorio. I bambini non vaccinati, infatti, non possono frequentare e saranno esclusi dalle graduatoria di ammissione.
 
 

Data della notizia:  09.08.2019 h 12:12

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.