09.03.2019 h 09:24 commenti

Vaccinazioni e scuola materna, resta solo un bambino non in regola: da lunedì sarà escluso

Gli altri 21, che a settembre non erano in regola con il certificato, si sono vaccinati. Una famiglia ha scelto di rinunciare al posto nei servizi integrativi. Per il prossimo anno scolastico su 298 domande presentate, 28 non sono in regola
Vaccinazioni e scuola materna, resta solo un bambino non in regola: da lunedì sarà escluso
Un solo bambino iscritto alla scuola materna non è ancora in regola con il certificato delle vaccinazioni, ma ormai il tempo è in scadenza, entro domani 10 marzo la famiglia avrebbe dovuto vaccinarlo e presentare la documentazione agli uffici comunali, ma ad oggi non è stato fatto. Il posto è stato mantenuto, nonostante il piccolo non abbia mai frequentato, ma a partire da lunedì verrà assegnato ad un altro bambino. Diverso, invece, l’atteggiamento delle famiglia di un bimbo iscritto al servizio integrativo che alla richiesta di regolarizzarsi ha immediatamente rinunciato a frequentare.
“I risultati ottenuti sono comunque buoni – ha sottolineato l'assessore alla pubblica istruzione Mariagrazia Ciambellotti – però ci amareggia dover escludere qualcuno dalal frequenza. La materna è un percorso educativo importante per la formazione dei bambini, è vero però, che la legge va rispettata nella tutela della salute di chi non si può vaccinare”
Il resto dei 21 alunni  che a fine agosto non erano in regola hanno presentato i certificati e quindi sono stati ammessi a frequentare le strutture comunali.
Archiviato l’anno scolastico in corso va affrontato il prossimo: su 298 nuovi ammessi 28 non sono in regola per il certificato. Le famiglie saranno contattate dall’amministrazione per regolarizzare la posizione e consegnare i certificati che poi verranno all’Asl per il controllo. Per tutta la procedura c’è tempo fino a settembre, chi non si regolarizzerà non potrà frequentare la scuole dell’infanzia i nidi e i servizi integrativi del comune. Il posto, se la legge non cambia, verrà mantenuto fino ai primi di marzo 2020. “E' un lavoro di grande pazienza- conclude Ciambellotti- ma che riesce a portare risultati. Mi auguro che per il prossimo anno scolastico tutti possano essere ammessi.”
a.a.

 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  09.03.2019 h 09:24

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.