03.06.2017 h 15:50 commenti

Una settimana di celebrazioni per ricordare il sacrificio dei fratelli Buricchi e degli altri partigiani

Ricco il programma di iniziative a Carmignano per arrivare all'11 giugno quando sarà inaugurata alla Rocca l'epigrafe in memoria dei giovani che fecero saltare un treno carico di esplosivo
Una settimana di celebrazioni per ricordare il sacrificio dei fratelli Buricchi e degli altri partigiani
Anche quest’anno Carmignano ricorda l’azione della squadra partigiana di Bogardo Buricchi, uno degli episodi più importanti della Resistenza in Toscana. Il sabotaggio di otto vagoni, provenienti dal vicino stabilimento Nobel, in sosta alla stazione di Carmignano, ma pronti per portare distruzione nella vicina Prato o in altri luoghi di guerra, comportò la cessazione totale dell’attività del polverificio lasciando i tedeschi privi di esplosivo in un momento cruciale della guerra.
Purtroppo la generosa azione della squadra di Bogardo Buricchi ebbe un costo altissimo in vite umane, morirono nell’esplosione lui, il fratello Alighiero, Ariodante Naldi e Bruno Spinelli.
Per ricordare l’episodio è stato stilato dal Comune di Carmignano con la collaborazione del Comitato 11 Giugno, Anpi di Carmignano e Prato, Circolo Arci A.Naldi di Poggio alla Malva, un nutrito numero di appuntamenti.
Si inizia domani 4 giugno con l’inaugurazione, alle ore 18, della mostra documentaria “Antifascisti e partigiani del territorio di Carmignano” che ricostruisce, con documenti provenienti da diversi archivi, le maggiori figure di antifascisti e partigiani nati a Carmignano (il comune allora comprendeva anche il territorio di Poggio a Caiano). La serata, nell’ambito del “Patto d’amicizia fra resistenti”, gemellaggio tra i circoli dell'area Medicea e il circolo 29 martiri di Figline di Prato, anch’esso segnato da un importante episodio della Resistenza locale, terminerà con una cena conviviale.
Martedì 6 giugno, dopo la deposizione della corona al cimitero di Comeana dove riposa un altro partigiano caduto in azione, Sergio Sorri, allo Spazio Giovani di Comeana (ore 21.30) si svolgerà la conferenza di Alessandro Affortunati “Un eroe dimenticato: Fortunato Picchi". Due proiezioni di carattere diverso le sere di mercoledì e venerdì. Mercoledì si proietterà un interessante documentario realizzato dall’Associazione “Frammenti di memoria” che raccoglie testimonianze e immagini del drammatico bombardamento di Comeana. Venerdì, a Seano, verrà proiettato un vero e proprio film “Villa Triste” del regista Fabrizio Favilli, che sarà presente in sala. Villa Triste luogo dove venivano imprigionati e torturati tutti i ribelli del fascismo.
Sabato 10 giugno si svolgerà la celebrazione ufficiale, alla presenza dei sindaci e dei rappresentanti delle autorità con i gonfaloni; dopo la deposizione delle corone alla tomba dei partigiani a Carmignano e al cippo dei martiri di Artimino, la consueta fiaccolata, al suono della banda, uscirà dal paese di Poggio alla Malva per raggiungere il cippo dei Caduti, presso il luogo dell’esplosione dei vagoni, dove si svolgerà la commemorazione ufficiale.
Infine la mattina di domenica 11 giugno,ore 8.45 si inaugurerà, sulla rocca di Carmignano, l’epigrafe che ricorda l’azione del 1° maggio 1944, quando Bogardo Buricchi ed i suoi compagni issarono una bandiera rossa sulla torre del Campano. Da Carmignano partirà successivamente la camminata organizzata dal gruppo trekking “Sentieri partigiani” di Anpi Prato  con arrivo e ristoro finale al circolo Naldi di Poggio alla Malva. 
 
Edizioni locali collegate:  Comuni Medicei

Data della notizia:  03.06.2017 h 15:50

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.