13.04.2021 h 16:29 commenti

Una pubblicazione sulla breve vita del "Toscanino", così Poggio omaggia il suo partigiano più famoso

E' stata realizzata in occasione del centenario della nascita di Luigi Becagli. A causa del Covid il ricco programma di eventi messo in piedi dal comitato è stato pesantemente ridimensionato
Una pubblicazione sulla breve vita del "Toscanino", così Poggio omaggia il suo partigiano più famoso
E' ricca di particolari inediti sulla vita e le origini di Luigi Becagli, la nuova ricerca storica realizzata in occasione del centenario della nascita del partigiano di Poggio a Caiano morto a 24 anni,  il 23 aprile del 1945, a Suzzara, sulla riva destra del Po. Le restrizioni legate al Covid hanno pesantemente condizionato il programma di eventi pensato per ricordare questo coraggioso giovane e non farà eccezioni neanche la pubblicazione della ricerca sulla breve vita del “Toscanino”, com’era chiamato Luigi a Suzzara, dove si era sposato e dove aveva avuto il figlio Romano. 
L'idea è poterla presentare in una data significativa, o il giorno della morte, il 23 aprile, o in occasione della Festa di liberazione nazionale, ma molto dipenderà dall'andamento epidemiologico e di conseguenza dal colore che contraddistinguerà il nostro territorio in quei giorni.
Peccato perchè oltre alla pubblicazione, erano in programma tantissime iniziative a cui aveva lavorato alacremente il Comitato, costituitosi alla fine del 2020 proprio per celebrare degnamente la ricorrenza nel corso di tutto il 2021. Oltre al Circolo di via Soffici intitolato proprio a Luigi Becagli, ne fanno parte l’Arci provinciale e delle Colline medicee, la Cgil, lo Spi e l’Anpi sia a livello poggese che provinciale. Nel programma delle iniziative erano previsti incontri con le scuole, la visita a Suzzara per deporre una corona di fiori al cippo che ricorda il sacrificio di Luigi Becagli e degli altri due giovani morti nello scontro a fuoco con i tedeschi in ritirata, un concerto musicale, l’apposizione sulla facciata del Circolo di una targa a ricordo del sacrificio di Luigi con la frase "immolatosi per riscattare l’Italia dalla vergogna  e dai disastri del fascismo e per  dare al nostro Paese Pace, Libertà e Democrazia".
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato Comuni Medicei

Data della notizia:  13.04.2021 h 16:29

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.