09.02.2018 h 13:57 commenti

Una mostra da Oscar al Museo del Tessuto, esposti i costumi del film di Sofia Coppola

La mostra sarà inaugurata domenica 11 febbraio e si concluderà il 27 maggio. Nel piano superiore del museo si potranno ammirare 26 costumi disegnati da Milena Canonero e premiati con la prestigiosa statuetta
Una mostra da Oscar al Museo del Tessuto, esposti i costumi del film di Sofia Coppola
Una mostra da Oscar dedicata a Maria Antonietta, il Museo del Tessuto inaugura domenica 11 febbraio Marie Antoniette  I costumi di una regina da oscar.
In mostra i 26 costumi realizzati da Milena Canonero, premiati con la prestigiosa statuetta per il film di Sofia Coppola Marie Antonietta (2006). “In questo percorso espositivo – ha spiegato la curatrice Daniela Degli Innocenti – abbiamo voluto percorrere, come ha fatto la registra, l’evoluzione di Maria Antonietta: da adolescente proiettata in un mondo non suo, a regina, a prima donna a credere nell’importanza della moda, fino al triste epilogo della sua vita. Costumi particolari dove si intrecciano i tessuti moderni, con i pizzi antichi”. In esposizione anche quello utilizzato il giorno dell’incoronazione a regina.

La mostra chiderà il 27 maggio e fino ad aprile sarà in contemporanea con Il Capriccio, la Ragione. Eleganza del settecento europeo. “Non a caso – ha spiegato il diretto Filippo Guarini – ospitiamo in contemporanea due mostre sul Settecento: una che racconta l’arte del fare, l’altra la moda”. Moda e cinema, sono temi che saranno sempre più presenti negli indirizzi del Museo: “Da dopo la mostra dedicata a Ferrè – ha sottolineato l’assessore alla cultura Simone Mangani – abbiamo pensato di cambiare alcuni aspetti di indirizzo del museo. Siamo ormai alla fine del percorso che prevede anche un restringimento del consiglio d’amministrazione, visto il ruolo di Provincia e Camera di Commercio a favore di un allargamento del comitato esecutivo che verrà aperto ai soci sostenitori”.

La mostra è stata realizzata con la collaborazione della sartoria The One depositaria dei un patrimonio immenso di costumi teatrali, cinematografici e della televisione.
“Il museo del Tessuto – ha commentato il presidente della Fondazione Francesco Marini – è sempre più un contenitore di arte e bellezza che si riempe di nuovi contenuti. Il nostro compito è di valorizzare l’estetica e il saper fare”. 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  09.02.2018 h 13:57

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.