03.03.2021 h 10:59 commenti

Un pratese eletto tra i più belli d'Italia: a Matteo Lustrini la fascia di Mister Boy

Lo scorso fine settimana si è svolta a Lignano Sabbiadoro la fase finale del concorso di Mister Italia. Matteo ha 20 anni e lavora come consulente digitale, la sua ambizione è farsi strada nel mondo della moda
Un pratese eletto tra i più belli d'Italia: a Matteo Lustrini la fascia di Mister Boy
Matteo Lustrini, 20enne di Prato, ha vinto la fascia di Mister Boy d'Italia, nel weekend appena terminato, al concorso di  Mister Italia andato in scena a Lignano Sabbiadoro. Matteo Lustrini, come si legge in una nota dell'organizzazione, ha 20 anni, è del segno del capricorno, capelli castani e occhi marroni, si definisce atletico simpatico e amorevole. Attualmente lavora come consulente digitale, la sua ambizione è farsi strada nel mondo della moda. 
Mister Italia 2021 è stato eletto invece Manuel Frigerio, 25enne di Milano, alto 1.92 che oltre a fare il modello e anche un agente immobiliare. 
Per le centinaia di concorrenti è stata una stagione alquanto insolita e particolare in cui, per le misure imposte per evitare la diffusione del Covid, dallo scorso febbraio 2020 gli agenti regionali hanno potuto organizzare pochissime selezioni “live” trasformandosi in selezioni “online” per l’ottanta per cento. L’organizzazione confidava di poter organizzare a Lignano Sabbiadoro anche quest’anno in versione “live” almeno la prefinale (80 concorrenti) e la finale (30 concorrenti) cosa che non è stata possibile per le norme che impediscono l’organizzazione di spettacoli dal vivo e assembramento di persone. Dopo vari rinvii effettuati confidando in un abbassamento dei contagi e un conseguente allentamento delle restrizioni, alla fine ha optato per una finale in cui assegnare le fasce/titoli che una giuria online ha attribuito. 
Nei giorni di permanenza a Lignano gli undici premiati hanno vissuto con il sistema della “bolla” solitamente usata ultimamente dai team sportivi. I ragazzi e lo staff infatti, dopo essere stati sottoposti sia all’arrivo che nei giorni antecedenti a vari tamponi rapidi per verificare la loro negatività al Covid-19, hanno vissuto nel residence in un piano a loro riservato consumando i pasti in un area distaccata. 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  03.03.2021 h 10:59

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.