06.11.2015 h 13:41 commenti

Un pezzetto di Marte in dono a Francesco: "Sarà il primo pontefice a tenere tra le mani un frammento di un altro pianeta"

La comunità scientifica di Prato regalerà al Santo Padre un frammento di un meteorite marziano che andrà ad arricchire la collezione della Specola vaticana. Il sindaco: "Prato è anche questo, sfido chiunque ad immaginare un regalo così per un papa". Il direttore del Museo di scienze planetarie, ideatore dell'iniziativa: "Crediamo in un dialogo costante tra scienza e religione"
Un pezzetto di Marte in dono a Francesco: "Sarà il primo pontefice a tenere tra le mani un frammento di un altro pianeta"
Francesco sarà il primo papa a tenere tra le mani un pezzetto di un altro pianeta. La comunità scientifica e in particolare quella astronomica di Prato gli regaleranno un frammento di un meteorite marziano custodito al Museo di scienze planetarie. Un dono che sarà conservato dalla Specola vaticana, antico centro di ricerca della Santa Sede che raccoglie una importante collezione di meteoriti. “Prato è anche questo – ha detto con orgoglio il sindaco Matteo Biffoni – sfido chiunque a immaginare un regalo così per un papa”. Guai a pensare che si tratti di eccentricità e il motivo lo ha spiegato ancora il sindaco: “La nostra è una comunità capace di inventarsi, di rigenerarsi, di fare da traino e non sta certo in attesa di essere trainata”. Un frammento di quattro grammi e mezzo (valore 2.750 euro), figlio di un pezzo che ne pesa venti e che il Museo di scienze planetarie ha ricevuto dallo scienziato italiano che per pochi dollari acquistò il meteorite proveniente da Marte in un mercato del Marocco e che scelse per la classificazione il centro di via Galcianese. “Facciamo questo dono – ha commentato il direttore del museo Marco Morelli – perché crediamo in un dialogo costante tra scienza e religione, magisteri non sovrapponibili ma che non è detto debbano rimanere distanti”. Don Nedo Mannucci, vicario generale della Diocesi, ha detto che il dono sarà sicuramente molto apprezzato: “Papa Francesco è pieno di sorprese di di meraviglie e non farà fatica a cogliere la ricchezza di questo piccolo frammento”. A conferma di questo, le parole arrivate alla Diocesi di Prato dal direttore della Specola vaticana: “Questo pezzo di un altro pianeta, ci ricorda che Dio ha creato i cieli, è venuto sulla Terra ed abita in mezzo a noi”. Il meteorite scelto dal Museo di scienze planetarie per estrarne una sottile fetta da regalare al Santo Padre è uno dei cento marziani trovati sulla Terra, questo in particolare è stato trovato nel deserto tra Algeria e Marocco tra il 2010 e il 2012 e ha un'età compresa tra 100 e 300 milioni di anni. “E' un frammento del pianeta rosso generato dall'impatto di un asteroide sulla superficie di Marte, caduto sulla Terra e precisamente nel deserto del Sahara. Appartiene ad una roccia chiamata Shergottite, di origine magmatica. Il frammento è stato sistemato in una piccola teca che sarà consegnata a papa Francesco martedì mattina al termine del saluto ai fedeli dal Pulpito di Donatello.   
nt
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  06.11.2015 h 13:41

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Speciale