20.04.2017 h 15:33 commenti

Un ecografo per il reparto di pediatria donato dall'associazione di Amicizia dei cinesi a Prato

Uno strumento di alta tecnologia che può essere utilizzato per le diagnosi precoci in varie discipline, costato 40 mila euro è stato finanziato al 50% dall'associazione
Un ecografo per il reparto di pediatria donato dall'associazione di Amicizia dei cinesi a Prato

Un nuovo ecografo per la pediatria del Santo Stefano che può essere utilizzato per varie discipline e anche per la diagnostica a distanza, il macchinario è stato acquistato con il contributo dell’ Associazione di amicizia dei cinesi a Prato, tramite la fondazione Ami. “I nostri connazionali – ha spiegato Wang Fuguo console generale a Firenze – hanno dimostrato di amare Prato contribuendo anche allo sviluppo ed economico e sociale della città”. Lo strumento, costato complessivamente 40 mila euro, è fondamentale per la diagnostica delle patologie neurologiche, cardiache e addominali soprattutto per la valutazione delle insufficienze cardiache complesse, le patologie cardiache e addominali congenite. L’esame può essere effettuato senza spostare il piccolo paziente dal suo letto, infatti è l’ecografo che viene mosso all’interno di tutto il reparto, inoltre le immagini possono essere lette direttamente dallo smartphone.
“L’ecografo – ha spiegato Pier Luigi Vasarri direttore di pediatria al Santo Stefano – è indispensabile per il nostro reparto, ne abbiamo un altro che però non è così avanzato, il nuovo strumento ampia lo spettro degli esami: ad esempio non faremo più la radiografia al torace, ma utilizzeremo l’ecografo che oltre ad essere meno dannoso per la salute, rimanda immagini più chiare e in tempo reale”. L’associazione di Amicizia dei cinesi a Prato non è la prima volta che dona all’ospedale del materiale, in sei anni sono stati acquistati macchinari, ambulanze e arredi per un totale di 260 mila euro. “E’ un atto di riconoscenza verso questo ospedale – ha sottolineato il presidente Zhang Li - dove nascono e vengono curati i bambini della nostra comunità”. L’ecografo è dotato di un display touch screen, una batteria interna lo rende operativo in pochi secondi e può essere trasportato anche al pronto soccorso pediatrico dove si sono registrati 17.500 accessi.

 

 

 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  20.04.2017 h 15:33

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.