11.10.2019 h 15:41 commenti

Un defibrillatore donato al Dagomari nel ricordo di Duilio Mignacca

Stamani la cerimonia di consegna da parte dei familiari dell'ex allievo, morto tragicamente a 26 anni in un incidente stradale
Un defibrillatore donato al Dagomari nel ricordo di Duilio Mignacca
L’Ites Dagomari ha un secondo defibrillatore grazie alla generosità della Onlus ‘Associazione Duilio Mignacca’. La consegna è avvenuta stamani, venerdì 11 ottobre, e l’apparecchio è stato posizionato nell’atrio della scuola di via di Reggiana insieme ad una targa commemorativa.
Duilio Mignacca è stato uno studente del Dagomari e dopo il diploma, grazie alle competenze acquisite nell’Istituto, ha continuato a coltivare la sua passione occupandosi del sito web, del social media marketing e della grafica di una nota azienda vinicola del territorio pratese. Un percorso scolastico intrapreso con profitto, quello di Duilio al Dagomari, durante il quale ha avuto anche la soddisfazione di vincere il primo premio nel concorso per giovani scrittori ‘Giallo…come un libro’ che il professor Massimo Sozzi aveva organizzato per coltivare le velleità creative degli studenti.
Purtroppo la vita di Duilio è stata stroncata tre anni fa, all’età di 26 anni, mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali, travolto da un camion. Dopo la tragica scomparsa, i genitori e il fratello gemello di Duilio hanno raccolto dei fondi, parte dei quali sono stati impiegati proprio per l’acquisto del defibrillatore che sarà donato al Dagomari. Ma le iniziative che l’Associazione vuol portare avanti non finiscono qui: l’idea che sta più a cuore è infatti la realizzazione di un piccolo centro di accoglienza e supporto per giovani omosessuali che non hanno trovato sostegno e ascolto in famiglia. “Poco prima di morire mio figlio aveva parlato della sua omosessualità alla famiglia – spiega il padre Franco – Duilio si è sempre impegnato per difendere i più deboli ed è ciò che vorremmo fare anche noi”.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  11.10.2019 h 15:41

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.