14.01.2021 h 07:54 commenti

Un’altra rapina in casa, la proprietaria è stata imbavagliata, picchiata e minacciata con un coltello

Il colpo è stato messo a segno ieri sera a Vergaio. La donna ha accusato un malore ed è stato necessario chiedere l’intervento del 118. Era già successo qualche mese fa
Un’altra rapina in casa, la proprietaria è stata imbavagliata, picchiata e minacciata con un coltello
Il padre della rapinata
A 48 ore dalla rapina in casa nella zona di Vainella, i banditi tornano a colpire. Ieri sera, attorno alle 19, è successo nel centro di Vergaio, tra via Tobbianese.
Come riporta La Nazione di Prato di oggi, 14 gennaio, una donna di 50 anni è stata rapinata da tre banditi con il volto travisato mentre rientrava dal vivaio di sua proprietà adiacente alla abitazione. Il padre anziano era in casa ma non si è accorto di niente per problemi di udito. Lei, imbavagliata con dei canovacci, picchiata e minacciata con un coltello preso dalla cucina, ha consegnato circa 700 euro ai malviventi che poi sono fuggiti via a bordo di un'utilitaria. 
Secondo quanto emerso, pare che i tre parlassero in italiano tra loro. Sul posto è poi arrivata la polizia e un’ambulanza inviata dal 118 per assistere la donna che ha accusato un malore ed è rimasta ferita a una gamba probabilmente durante il trascinamento.
Per la famiglia Fratini è la seconda rapina rubita nel giro di sei mesi. Questa estate infatti i banditi costrinsero la donna a consegnargli il Rolex per poi fuggire disturbati dall'arrivo di persone.
Molte le analogie con la rapina commessa lunedì sera in via degli Olivi a Vainella. Anche in quel caso i banditi erano tre, parlavano in italiano tra loro, l’obiettivo era una villetta e la fascia oraria era quella di cena. Unica differenza: l’uso della pistola. Ieri sera a Vergaio non è emerso mentre lunedì sì, anche se i poliziotti non sono ancora riusciti a trovare i bossoli.
Proseguono le indagini della squadra mobile su entrambi i fronti.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  14.01.2021 h 07:54

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.