08.11.2019 h 14:58 commenti

Turismo sostenibile, rete tra città toscane per promuovere i "Cammini"

L'assessore Marchi al lavoro per collegare le vie trekking "della lana e della seta" e "medicea" alla Francigena
Turismo sostenibile, rete tra città toscane per promuovere i "Cammini"
Dalla sua nascita la Via della Lana e della Seta ha subito avuto un ottimo riscontro tra gli amanti del turismo lento, a contatto con la natura, per valorizzare anche i percorsi storici di collegamento tra Prato e Bologna. 130 km di collegamento tra piazza Duomo a Prato a piazza Maggiore a Bologna per un percorso che va a collegarsi con la Via Medicea, un itinerario suggestivo di 76 km che attraversa 6 Comuni e due province. Per valorizzare ancor più questi percorsi trekking e promuovere il turismo lento, l'assessore Lorenzo Marchi sta lavorando in collaborazione con i Comuni interessati, a partire da Fucecchio, per completare l'itinerario che porterà ad unire le due Vie alla Francigena.
Già nei prossimi giorni sono in programma incontri operativi per cercare di realizzare questo progetto: "Si tratta di valorizzare i cammini esistenti con collegamenti strategici, così da offrire ai turisti un percorso che unisce i nostri territori alla via Francigena - sottolinea l'assessore al Turismo Lorenzo Marchi -. Il trekking e il turismo "lento" permettono di valorizzare i nostri territori, i prodotti della provincia, la bellezza della natura oltre al legame tra città diverse, tutte ricche di storia. E' un tipo di turismo rispettoso dell'ambiente in tutti i suoi aspetti che ci piace sostenere e sviluppare".
 
Edizioni locali collegate:  Prato Comuni Medicei Val di Bisenzio

Data della notizia:  08.11.2019 h 14:58

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.