12.01.2018 h 15:22 commenti

Tribunale, la Cgil replica a Ferri: "I conti non tornano e a Prato mancano almeno sette funzionari"

Il sottosegretario aveva garantito l'impegno del governo a potenziare gli uffici giudiziari pratesi anche sul fronte dell'organico, ma il sindacato chiede interventi immediati: "Ribadiamo la richiesta di smettere di cercare soluzioni poiché è arrivato il tempo per trovarle"
Tribunale, la Cgil replica a Ferri: "I conti non tornano e a Prato mancano almeno sette funzionari"
La Cgil Funzione Pubblica replica, con una lettera firmata dal segretario Sandro Malucchi, alle parole del sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri che ieri, 11 gennaio, in una intervista esclusiva a Notizie di Prato aveva sottolineato l'intenzione del governo di potenziare il Tribunale di Prato, anche per quanto riguarda l'organico degli amministrativi.
Pubblichiamo di seguito il testo integrale della lettera aperta indirizzata all'esponente del governo.
 
 
Ecc.mo Sottosegretario Ferri,
 
ringraziamo per l’attenzione dedicata al personale del Tribunale di Prato per quanto questa esclusivamente evidenziata in un’intervista rilasciata a Notizie di Prato e non da una comunicazione diretta ai rappresentanti dei lavoratori. Scegliamo quindi la stessa sede approfittando della gentilezza di chi ci ospita. Ieri Lei ha dichiarato che a Prato non si poteva assegnare più personale in quanto il concorso era solo per assistenti giudiziari e nella pianta organica del Tribunale di Prato c'era un solo posto scoperto. Per chiarezza teniamo a informare Lei, e insieme la cittadinanza, che le nuove assunzioni – 57 in Toscana e solo 3 a Prato - non sono solo per assistenti giudiziari ma anche per funzionari. Ne siamo certi poiché traiamo l’informazione dal sito del Ministero della Giustizia dove è possibile riscontrare tra le stesse anche quelle di funzionario giudiziario. 
Dispiace quindi dover ribadire che sono stati destinati al Tribunale di Prato solo 2 funzionari quando invece sulla pianta organica dei 18 funzionari previsti ne mancano ben 7. Inoltre al Tribunale di Prato mancano 2 unità di personale nel profilo di assistente amministrativo (non una come dice lei) che salgono a 4 in virtù di 2 prossimi pensionamenti. Perciò ci rivolgiamo a Lei: ci aspetteremmo dal suo Ministero, vista la gravissima situazione in cui versa il Tribunale di Prato, almeno 7 funzionari dei 19 funzionari destinati al Distretto Toscano.
Segnaliamo infine la preoccupazione che deriva dal fatto che ancora oggi assistiamo all’ennesima dimostrazione dell’egemonia dell’economia sulle esigenze delle persone e delle comunità. La dimostrazione è che mentre sul distacco della sezione fallimentare da Prato verso Lucca la soluzione è già arrivata chiara e tempestiva con un secco “non avverrà!”. Per quanto riguarda il personale amministrativo le parole sono “vedremo”, “integreremo la pianta organica”, “provvederemo”.
Chiudiamo precisando, prima di incorrere in facili strumentalizzazioni, che la F.P. Cgil Prato è favorevole affinché la sezione fallimentare rimanga a Prato. Al contempo ribadiamo la richiesta di smettere di cercare soluzioni poiché è arrivato il tempo per trovarle.
Sandro Malucchi
Segretario Generale - FP CGIL Prato
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  12.01.2018 h 15:22

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.