16.04.2018 h 19:04 commenti

Tratta baby calciatori: deferiti Toccafondi ed Esposito. Guai in vista anche per il Prato

La società biancazzurra nel mirino del procuratore federale per responsabilità oggettiva. Deferimento anche per Alessio Vignoli e Simone Storai
Tratta baby calciatori: deferiti Toccafondi ed Esposito. Guai in vista anche per il Prato
Le giovani promesse del calcio fatte irregolarmente arrivare in Italia dall'Africa rischiano di costare caro al Prato calcio e alla Sestese. Il procuratore federale Giuseppe Pecoraro ha deferito per responsabilità diretta e oggettiva le due società. Deferiti i vertici della società biancazzurra: Paolo Toccafondi, amministratore delegato, Alessio Vignoli, segretario amministrativo, Vincenzo Esposito, allenatore 1a categoria Uefa pro, Francesco Safina, istruttore del settore giovanile. Deferito anche Filippo Giusti, presidente della Sestese calcio.
A quasi un anno dall'inchiesta dei sostituti procuratori della Repubblica di Prato Lorenzo Gestri e Lorenzo Boscagli, la procura federale ha messo un punto al proprio lavoro riscontrando gli elementi per il capitolo della “tratta dei baby calciatori” e, invece, non trovando appoggi, relativamente alla società di Toccafondi, sull'altro capitolo, quello delle presunte combine sportive con il Prato finito nel mirino per lo scontro salvezza dello scorso campionato contro il Tuttocuoio Diverse le contestazioni mosse a vario titolo e tutte relative ai ragazzini entrati in Italia in violazione delle norme Fifa sui tesseramenti che vietano l'ingaggio di minorenni stranieri se non accompagnati dai genitori. Giovanissimi con il sogno di sfondare nel mondo del calcio che conta e in uno o due casi avviati sulla strada della serie A.
Per le partite aggiustate, deferito Filippo Giusti. Lungo l'elenco delle partite e dei tesserati di varie squadre del campionato di eccellenza Toscana girone A e B finite nel fascicolo del procuratore federale. Tra i pratesi figurano Vincenzo Esposito e Simone Storai, all'epoca consigliere di amministrazione dell'Ac Prato a cui viene contestato il fatto di non aver denunciato alla procura federale un illecito sportivo del quale sarebbero stati a conoscenza a proposito di una partita giocata dalla Sestese. Deferite anche Zenith e Aglianese.


 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  16.04.2018 h 19:04

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.