10.09.2020 h 12:52 commenti

Trasporto scolastico, la Cap vara le regole per la ripartenza di lunedì. Venti i mezzi in più

Aumentate le corse, obbligo di portare la mascherina, riattivate anche le porte centrali e posteriori. Sui bus turistici non è consentito viaggiare in piedi, mezzi igienizzati una volta al giorno
Trasporto scolastico, la Cap vara le regole per la ripartenza di lunedì. Venti i mezzi in più
Il servizio del trasporto scolastico riparte il 14 settembre con 20 autobus di turismo in più rispetto allo scorso anno e la campagna informativa “Ripartiamo insieme” per il rispetto delle norme anticontagio.
Regole conosciute, ma che vengono ribadite anche con una cartellonistica particolare. I viaggiatori dovranno occupare tutti i posti a sedere disponibili, per chi resta in piedi lo potrà fare nei limiti indicati vicino alla porta d’accesso e negli spazi consentiti. Per chi utilizza i bus turistici, che permetteranno di aumentare le corse, è vietato rimanere in piedi. I viaggiatori, inoltre, dovranno indossare la mascherina, igienizzarsi le mani prima di salire, sarà consentito anche utilizzare le porte centrali e posteriori. Tutti dovranno convalidare il biglietto cartaceo, se non è possibile raggiungere la macchinetta obliteratrice è consentito annullare il titolo scrivendo data e ora della corsa. Le attività di controllo riprenderanno progressivamente, per ora non i biglietti non saranno venduti a bordo. Massima protezione anche per gli autisti, tutti dotati di protezioni personali, gel sanificatore e paratie di separazione. Gli autobus verranno igienizzati una volta al giorno e sono previste pulizie straordinarie durante il turno di servizio.
Norme che saranno costantemente monitorate nell’ottica di poter intervenire in maniera rapida e flessibile sulle linee che evidenziassero criticità.
Sul potenziamento delle corse è intervenuto anche il presidente della Provincia Francesco Puggelli: "Con questo aumento dell'offerta di servizio diamo una risposta importante alla necessità del potenziamento delle corse. A fronte di questo sforzo, è però adesso necessario che chi ha la competenza sulla materia monitori strettamente la situazione e che sia pronto a mettere in campo eventuali altre risorse che si dovessero rendere necessarie."




 

Data della notizia:  10.09.2020 h 12:52

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.