14.09.2018 h 14:38 commenti

Tante occasioni per avvicinarsi alla lettura con "Fila a leggere"

Un vasto programma di incontri e laboratori sparsi sul territorio per conoscere anche gli editori indipendenti. Primo appuntamento il 22 settembre con il trekking letterario
Tante occasioni per avvicinarsi alla lettura con "Fila a leggere"
Dal 22 settembre al 24 novembre la biblioteca Lazzerini, in collaborazione con quella di Montemurlo, di Poggio a Caiano, di Cantagallo, di Vernio, di Vaiano e di Carmignano, propone Fila a leggere un progetto pensato per promuovere la bibliodiversità. “Sono due - ha spiegato l’assessore alla cultura del Comune di Prato Simone Mangani  – i temi proposti e uniti fra loro: avvicinare le persone alla letteratura proponendo generi diversi, ma anche sostenere le case editrici indipendenti”. 
Realizzato grazie al progetto finanziato dalla Regione Toscana "La Toscana che legge: bibliodiversità come strategia di promozione del libro e della lettura", il programma partecipa alla campagna regionale "Ottobre. Un mese bibliodiverso per leggere in Toscana".
Primo appuntamento sabato 22 settembre con l’inaugurazione di una biblioteca nel bosco per poi continuare con il corso di lettura ad alta voce, incontri con il  mondo del fumetto,le presentazioni di libri su "cibo tra arte e mistero" fino a conoscere da vicino il Premio Andersen 2018 come migliore illustratrice. Tante le occasioni di incontro con l’universo dell’editoria, in particolare quella indipendente e locale, nelle biblioteche comunali, nelle librerie e in altri suggestivi luoghi del territorio. Tra i partner coinvolti anche la libreria Gori, il Cdse, la libreria Mondi paralleli. “Un’occasione importante di interazione – ha spiegato Sandra Bandini titolare della libreria Gori – tra pubblico e privato che ha saputo coinvolgere tutti gli attori della filiera del libro; dagli autori agli editori indipendenti”.
Mondi paralleli invece ha puntato la sua offerta sui fumetti e l’integrazione coinvolgendo anche i richiedenti asilo ospitati nelle strutture del Santa Rita “Tre appuntamenti sparsi sul territorio – spiega Luca Squillante - che coinvolgono anche Emergency partendo dai racconti dei richiedenti. L’ultimo appuntamento è dedicato alla nave Acquarius”.
Un progetto che è stato pensato anche per continuare la collaborazione oltre gli eventi in programma: “L’idea – ha spiegato Antonio Avitabile direttore della Lazzerini – è di continuare la collaborazione per portare le iniziative al di fuori delle biblioteche, penso ad esempio ad un progetto di lettura ad alta voce nella case di riposo”. 
Tutti gli eventi  in  programma sono gratuiti 




 

Data della notizia:  14.09.2018 h 14:38

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.