27.05.2016 h 18:05 commenti

Tam tam sui social: "Mamme attente ai bambini, vogliono rapirli". Ma forse è stato solo un equivoco

Preoccupazione a Montemurlo dopo un episodio avvenuto nei pressi della Coop. I carabinieri stanno facendo accertamenti e tutto potrebbe essere ricondotto ad un equivoco. Resta alto però l'allarme
Tam tam sui social: "Mamme attente ai bambini, vogliono rapirli". Ma forse è stato solo un equivoco
Preoccupazione tra i genitori di Montemurlo dopo un misterioso episodio avvenuto qualche giorno fa, per l'esattezza il 23 maggio, nella zona della Coop. Una vicenda che, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, si sarebbe amplificata rispetto al suo punto di partenza.
Fatto sta, però, che l'allarme sta girando via Whatsapp con un messaggio vocale e su Facebook. "Vi scrivo - dice ad esempio una nostra lettrice - perché in quanto mamma ho ricevuto un messaggio vocale che sta girando su Whatsapp. In breve il messaggio dice che alla coop di Montemurlo il 23 maggio una ragazza con il figlio è stata avvicinata da due uomini zingari che le hanno proposto dei soldi in cambio del bambino. Si è avvicinata tanta gente quando la donna ha iniziato a cacciarli verbalmente dopo che questi uomini stavano iniziando ad essere molto insistenti". 
Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri che hanno già ascoltato la donna protagonista dell'episodio. I militari non hanno ricevuto nessuna denuncia specifica ma si sono mossi d'iniziativa proprio dopo aver visto i primi allarmanti post circolare su Facebook. La versione fornita dall'Arma è differente da quella che invece circola sui social e riporterebbe l'episodio in termini molto meno allarmanti al punto da far pensare ad un equivoco. Secondo quanto riferito dalla donna e da altri testimoni, il tutto sarebbe avvenuto nel parcheggio della Coop. La donna aveva il bambino nel carrello ed è stata avvicinata da una donna straniera ma ben vestita, che avrebbe fatto complimenti insistiti al bambino. Questo ha infastidito e preoccupato la mamma che poi ha raccontato l'episodio ad altre conoscenti.  La vicenda si sarebbe poi aggravata nel passa parola tra genitori, con l'effetto dirompente del tam tam sui social che avrebbe poi fatto il resto. Rimane il fatto che c'è molta preoccupazione tra i genitori di bambini piccoli.
I carabinieri hanno comunque acquisito i filmati della videosorveglianza e stanno cercando di identificare la donna che ha fatto i complimenti al bambino, per poi ascoltarla.
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  27.05.2016 h 18:05

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.