19.04.2019 h 10:49 commenti

Spettacolo teatrale per rivivere l’avventura dell’uomo sulla Luna nel suo 50° anniversario: ospite d'onore Tito Stagno

Il Museo di Scienze Planetarie unisce la celebrazione dell’anniversario dell’allunaggio e della morte di Leonardo in un progetto esclusivo: laboratori, conferenze ma soprattutto appuntamento al Politeama, domenica 28 aprile, con il giornalista che raccontò l'evento in tv e la musica di Riccardo Onori
Spettacolo teatrale per rivivere l’avventura dell’uomo sulla Luna nel suo 50° anniversario: ospite d'onore Tito Stagno
Gioca su una proporzione il nome del nuovo progetto del Museo di Scienze Planetarie: “Leonardo : Luna = 500 : 50”. Quest’anno ricorrono infatti due importanti anniversari, i cinquecento anni dalla morte di Da Vinci e i cinquant’anni dall’allunaggio del 1969. Ecco allora che il Museo, con il sostegno della Fondazione Parsec e della Regione, ha scelto di celebrare insieme lo scienziato e l’impresa spaziale. 

Oltre a laboratori e conferenze, la punta di diamante del progetto è lo spettacolo “Luna e dintorni”, che andrà in scena domenica 28 aprile, alle 17.30, al Teatro Politeama Pratese (ingresso gratuito ma prenotazione obbligatoria). Ospite d’onore il noto giornalista Tito Stagno, autore della telecronaca in diretta dello storico evento del ‘69. Con lui gli spettatori avranno la possibilità di ripercorrere i momenti, i retroscena e le curiosità dello sbarco. 

La prima parte dello spettacolo sarà invece condotta da Marco Morelli, direttore del Museo di Scienze Planetarie, e dalla storica dell’arte Alessia Cecconi. Verranno mostrate in anteprima sei animazioni video che, partendo dalle scoperte del genio leonardesco e dal sogno umano del volo, giungono alla conquista dello spazio ad opera dell’Apollo 11. Le storie animate saranno corredate da alcuni brani tratti da “Sonoristan”, il primo album da solista del musicista pratese Riccardo Onori. Lo storico chitarrista di Jovanotti è ancora molto legato a Prato, dove vivono il figlio e i genitori. “È la città in cui sono nato e cresciuto - dice - mi ha dato molto e mi piace tornarci appena posso”. I video saranno presto disponibili online come strumento di diffusione e approfondimento anche per la scuola, così che anche i più giovani possano scoprire l’affascinante storia della Luna e di Leonardo. 
Lo spettacolo Luna e dintorni è gratuito. Il biglietto potrà essere ritirato fino al 27 aprile alla biglietteria del Politeama (orari dal martedì al sabato 10.30-12.30/17-19.30). I posti non sono numerati. Info allo 0574 447777 - info@museoscienzeplanetarie.eu.
Il direttore del Museo spiega così il legame tra il satellite e lo scienziato: “Leonardo disegnò più volte la Luna a corredo dei suoi appunti; dall’intreccio tra la sua vita la lunga storia del satellite, nasce l’idea di ricordare due eventi certamente lontani nel tempo e sorprendentemente vicini nella memoria”. 
Barbara Becchimanzi
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  19.04.2019 h 10:49

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.