05.12.2018 h 12:43 commenti

Sperimentazione 5G, il governo boccia l'emendamento di Giacomelli per confermare i 15 milioni di euro a Prato

La commissione bilancio della Camera ha respinto la richiesta del parlamentare pratese che rilancia: "Non intendiamo affatto mollare e rinnoveremo il tentativo in tutte le fasi del percorso della Camera e del Senato fino all’approvazione finale della legge"
Sperimentazione 5G, il governo boccia l'emendamento di Giacomelli per confermare i 15 milioni di euro a Prato
Il governo non fa retromarcia sulla decisione di destinare altrove le risorse (in totale cento milioni di euro) che il governo Gentiloni aveva stanziato per enti locali, Cnr e ministeri per sviluppare servizi 5G di interesse generale (LEGGI). La "fetta" pratese del finanziamento ammontava a circa 15 milioni di euro. L'ultimo tentativo, per far tornare a Prato l'ingente stanziamento, è stato fatto dall'onorevole del Pd Antonello Giacomelli.
"Purtroppo - comunica il parlamentare - in commissione bilancio il governo ha respinto, per problemi di copertura finanziaria, l’emendamento a mia prima firma che proponeva di recuperare le risorse (già stanziate da noi e tolte da questo governo) per i progetti delle regioni e delle città interessate dalla sperimentazione del 5G".
"Non è ora il momento di una valutazione politica - conclude Giacomelli -. Non intendiamo affatto mollare e rinnoveremo il tentativo in tutte le fasi del percorso della Camera e del Senato fino all’approvazione finale della legge di bilancio".
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  05.12.2018 h 12:43

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.