12.10.2018 h 17:33 commenti

Spaccio, furti e prostituzione, proteste a Galcetello: "La situazione è diventata insostenibile"

In via Marie Curie una casa abbandonata è diventata il rifugio di alcuni sbandati e gli abitanti iniziano ad essere preoccupati per la loro sicurezza
Spaccio, furti e prostituzione, proteste a Galcetello: "La situazione è diventata insostenibile"
Furti nelle abitazioni, finestrini spaccati, serrature dei garage forzate e un intenso traffico di macchine verso la sera; dall’estate la sicurezza dei residenti di via Marie Curie, zona residenziale di Galcetello è cambiata.
“Vivevamo in una strada tranquilla – spiegano gli abitanti – ma da qualche mese in una casa abbandonata sull’angolo con via Carli,  è diventato il rifugio di alcuni sbandati, abbiamo chiamato la polizia ma non siamo riusciti a risolvere la situazione. Ora iniziamo ad essere preoccupati”. Da giugno, infatti, la sera quando inizia il buio aumenta il giro di vetture che si ferma per pochi secondi e poi riparte. “E’ sicuramente un giro di spacciatori - dicono i residenti -, qui ci conosciamo tutti e questo sono macchine che vengono da fuori, inoltre abbiamo visto aggirarsi un ragazzo in condizioni pietose che poi si è rifugiato nella casa”.
La mattina presto, invece, gli automobilisti che si fermano cercano un’avventura a poco prezzo. “Tra gli inquilini – spiegano i residenti – c’è una ragazza che abbiamo visto prostituirsi, ma soprattutto è lei che con varie scuse suona i campanelli delle abitazioni, probabilmente si deve accertare che non ci sia in casa nessuno”. Anche i garage dei palazzi che costeggiano la via sono stati presi di mira. “Abbiamo cambiato le serrature, ma continuiamo a notare segni sui scasso. Una situazione che diventa sempre più pericolosa, ormai le forze dell’ordine non passano neppure più”.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  12.10.2018 h 17:33

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.